Islanda

L’Islanda non è solo una destinazione ma una vera avventura durante la quale sperimentare la splendida natura islandese, la bellezza del paesaggio aspro e la creatività del popolo islandese. Questa terra spettacolare fatta di pozze di fango bollente che sgorga geyser, con ghiacciai e altissime cascate è un parco giochi dove tutti si possono divertire. Le estati islandesi sono sorprendentemente calde, lussureggianti e verdi. Tra le migliori mete noi ne abbiamo elencato qualcuna:

1. Lago Myvatn: Area Geo- termale

Circa 90 chilometri a est di Akureyri c’è Myvatn, il quarto lago più grande d’Islanda. E’ stato molto probabilmente formato da una catastrofica eruzione vulcanica circa 2.300 anni fa, e la zona è ancora vulcanicamente molto attiva: dal 1975 al 1984 ha vissuto nove eruzioni. Il lago è ricco di avifauna, e i suoi dintorni sono composti da molte meraviglie naturali dell’Islanda; formazioni laviche uniche e forme insolite compongono la mistica Dimmuborgir dove, secondo la leggenda, Satana stesso è atterrato dopo essere stato gettato dal cielo.

2. Il Parco Skaftafell

Misura 4800 chilometri quadrati ed è la patria di alcuni dei paesaggi più strani e surreali del pianeta. L’area è formata da un costante duello tra il fuoco e l’acqua, e campeggia nel verde di un bosco di betulla, circondato da sabbie nere del deserto, da fiumi glaciali e da uno sperone della calotta di ghiaccio, Vatnajökull. Numerosi sentieri escursionistici, portano a tesori naturali come Svartifoss (la Cascata Nera), e solo a breve distanza, iceberg titanici galleggiano magnificamente su Jökulsárlón, una maestosa celeste laguna glaciale. Da non perdere le Skaftafell Ice Cave, delle belle grotte di ghiaccio che ogni anno attirano numerosi avventurieri. Il migliore periodo per andarci è in inverno, quando il ghiaccio non si scioglie ed è sicuro entrarci.




3. Blue Lagoon, Grindavík

Si tratta di una spa geotermica che offre l’esperienza del più rilassante bagno naturale che si è mai avuto ed è una attrazione che si trova a soli 40 minuti da Reykjavík. L’acqua che scorre dalle sorgenti calde sotterranee raggiunge i 37-39 ° C ed è benefica per la salute e la pelle.

4. L’aurora boreale

L’estremo buio dell’inverno islandese ha alcuni vantaggi. Tra settembre e aprile, l’Islanda è scena di un magnifico spettacolo naturale: il fenomeno delle aurore boreali. Il periodo migliore per andarci è a partire dalla metà di settembre a metà aprile.

5. Gullfoss Waterfall

La splendida cascata è una delle attrazioni più popolari del paese. E’ situata nel canyon, che forma tre terrazze e dove passa il fiume Hvítá che, tuffandosi, crea un flusso potente e la cascata Gullfoss. Il flusso dell’acqua è più forte in estate.

6. La montagna Kirkjufell

Nei pressi di un piccolo paese di Grundarfjörður nell’Islanda occidentale, la montagna sporge splendidamente in un paesaggio pianeggiante in mezzo ad una natura incontaminata. Nei dintorni di questo monte suggestivo si possono trovare piccole cascate e si può ammirare l’aurora boreale durante la notte. Ci si arriva in autobus dalle città più grandi.

7. Landmannalaugar

Le montagne multicolori, i campi di lava e il vulcano Hekla ne fanno di Landmannalaugar una destinazione turistica molto popolare. I paesaggi suggestivi assomigliano ad un altro pianeta. Le escursioni e le passeggiate a cavallo sono tra le attività più popolari qui. Si può andare in qualsiasi momento, anche se l’estate potrebbe essere il momento migliore per visitarlo.




8. La spiaggia di Reynisfjara

Circa 180 km a sud est di Reykjavik c’è Reynisfjara, una spiaggia di sabbia nera, circondata da ruggenti onde, e dalle colonne di basalto esagonali della montagna Reynisfjall; tre rocce titaniche si reggono con forza nel costante movimento del mare, mentre di fronte si vedono solo le strane grotte oscure nella parete rocciosa.

9. Il vulcano Hekla

Uno dei vulcani più attivi sulla terra, Hekla si eregge per 1500 metri verso il cielo dell’Islanda del Sud. La prima eruzione documentata di Hekla è avvenuta nel 1104 e da allora ci sono state tra i venti e i trenta eruzioni significative. Nei tempi moderni Hekla e le sue radici ruvide hanno ispirato artisti come il regista Ridley Scott, che ha, in parte, girato lì il suo Prometheus. Se si è alla ricerca di Hekla attenzione a non confonderlo con la cittadina di Hella che c’è nelle vicinanze!

10. Vulcano Maelifell

Il cono perfetto rende Maelifell un vulcano classico. Durante la stagione calda, quando la neve si scioglie si scopre una superficie verdeggiante coperta di muschio. Il parco è ricco di attrazioni da vedere come vulcani, sorgenti termali e altri siti bellissimi. Il migliore periodo per andarci è l’estate.

Non perdete tempo allora: l’Islanda vi aspetta.

Dove alloggiare in Islanda >>

Noleggiare una macchina per visitare l’Islanda >>

Ice cave Skaftafell National Park a sud dell'Islanda, Europa.

Ice cave Skaftafell National Park a sud dell’Islanda, Europa.

 

Commenti chiusi