Iran

L’Iran è una buona destinazione per chi vuole sperimentare qualcosa di diverso. Conosciuta come la Persia fino al 1935 nel mondo occidentale, questo paese è un vero tesoro per chi ama la storia e la cultura. L’Iran è un caleidoscopio di colori, con deserti punteggiati da oasi, bazar vivaci ed edifici decorati con mosaici di piastrelle. I viaggi in Iran non sono particolarmente difficili se, prima di partire, si fa un po’ di ricerca e una buona programmazione. Il turismo è in crescita e la popolazione locale è incredibilmente ospitale e accogliente.




L’Iran offre una grande varietà di viaggi avventurosi. Tra le cose da fare non mancate di:

– Scalare il monte Damavand, un vulcano di 5.671 metri (il campo base è situato a circa due ore a nord-est di Teheran).

– Fare trekking nel deserto di Dasht-e Lut, uno dei posti più caldi e aridi della Terra, con formazioni incredibili rocciose, dune di sabbia, pianure di sale e la Valle di Meteorite.

– Godere di un bagno nella sorgente termale di Larijan o andare in quad attraverso il deserto per ammirare il paesaggio spettacolare.

– Fare un giro a piedi intorno alla Valle degli Assassini per vedere il lato più verde dell’Iran, con castelli e villaggi tradizionali.

– Equitazione avventurosa a dorso dei cavalli persiani verso montagne, foreste lussureggianti e risaie nelle terre centrali dell’Iran.

– Viaggiare da Alamut attraverso le montagne fino al Caspio e con un fuori strada verso i deserti di Dasht-e Kavir e il lago Darya-ye Namak.

– Sciare in una delle località montane vicini a Teheran

– Prendere parte a uno dei numerosi eventi religiosi e culturali, come il Gol-o-Golab Festival, che si svolge a Kashan ogni anno a maggio.

Cosa Vedere:

Teheran – La vivace capitale dell’Iran è una città unica e bellissima, che combina la modernità con la ricca storia della civiltà persiana. Non mancate di vedere la gloriosa architettura e i monumenti simbolo della città come i Palazzi di Niavaran, Sadabad e Golestan, il Gran Bazaar e la Torre Azadi uno dei simboli di Teheran, che segna
l’ingresso ovest della città. Visitate anche il Museo Nazionale dei Gioielli, il Ponte Tabiat e la Torre Milad.

Isfahan – L’ex capitale del regno di Persia è la destinazione turistica più popolare del paese. La città è famosa per le sue cupole e i suoi minareti, come la Moschea dello Shah (Jame-e Abbasi), la Piazza dell’Imam (Naqsh-e Jahan), o la Moschea dello sceicco Lotfollah. Ammirate i bei affreschi della cattedrale Vank e i vecchi ponti
iconici – Khaju e Si-o-se Pol (ponte dei 33 archi). Visitate il Museo della Musica di Isfahan, il Palazzo Ali Qapu e il padiglione Chehel Sotoun.

Shiraz- La città dei fiori e delle poesie, era la capitale della Persia nel XVIII secolo. Era inoltre casa di due famosi poeti, Hafez e Saadi, le cui tombe sono sul lato nord delle attuali confini della città. Si consiglia di visitare questi luoghi di interesse culturale come il Santuario Shah-e-Cheragh, Vakil Bazaar e la coloratissima moschea Nasir al-Mulk, considerata l’apice dell’arte iraniana-islamica. La città è anche conosciuta per i giardini pieni di rose.

Persepoli – Vicino a Shiraz ci sono le famose rovine di Persepoli, tra le più interessanti al mondo. Nella capitale dell’impero achemenide, costruito da Dario, troverete spettacolari monumenti antichi, creati oltre 2500 anni fa. La città è stata data alle fiamme da Alessandro il Macedone e rovinata dagli arabi.




Moschea dello Shah a Isfahan in Iran

Moschea dello Shah a Isfahan in Iran

Commenti chiusi