Cosa fare e vedere a Città del Capo

Città del Capo è sicuramente la città più affascinante del Sudafrica, mista, cosmopolita e sempre in fermento. Fondata nel 1652 dagli olandesi, questa ex colonia è diventata oggi una città tentacolare il cui dinamismo colpisce immediatamente il visitatore.




Tra le ampie spiagge dell’Oceano Atlantico e il maestoso Table Mountain, vanta un ambiente naturale unico. Certamente uno dei più belli al mondo, per una grande città come questa, molto simile a Rio de Janeiro.

Come la metropoli brasiliana, è anche una delle città con più disuguaglianze al mondo, con tutti i disadattati che vivono nei quartieri in periferia. Per visitare questi quartieri, è meglio essere accompagnati da qualcuno che conosce bene la zona.

Si parla molto di insicurezza in Sudafrica e in particolare nelle sue città, ma questo clima non si sente a Città del Capo che sorprende per la sua diversità architettonica e per il suo eclettismo culturale.

Cosa fare a Città del Capo

Per il divertimento notturno o per solo un drink, è su Long Street che si deve andare, una bella strada commerciale nel centro della città ricca di bellissimi edifici vittoriani con balconi in ferro battuto. Altri due distretti meritano una visita: Bo-Kaap, il quartiere musulmano di Città del Capo, con le sue moschee e le case colorate.

Qui è dove vivono i discendenti degli schiavi portati dagli olandesi dal subcontinente indiano e dall’Indonesia. Molto diverso e molto più moderno è il quartiere di Waterfront, ricco di numerosi negozi, ristoranti, bar e cinema.



Cosa vedere a Città del Capo

Per una vista panoramica di Città del Capo è necessario raggiungere, con la funivia oppure a piedi, la cima del Table Mountain, a 1086 metri sul livello del mare. La vista dall’alto è mozzafiato e si può arrivare a vedere il Capo di Buona Speranza.

Il Capo di Buona Speranza è un promontorio roccioso sulla punta della penisola del Capo, a sud della città. Contrariamente alla credenza popolare, non è questo il punto più a sud dell’Africa, né il punto di demarcazione tra l’oceano Atlantico e Indiano. Ciò nonostante, sopra questo promontorio roccioso a picco sul mare ci si sente veramente alla fine del mondo.

Per capire la storia recente del Sudafrica e le devastazioni dell’apartheid, si può visitare il Six Museum District e Robben Island, l’isola dove Nelson Mandela fu imprigionato per 18 anni, dal 1964 al 1982 e oggi dichiarato Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’UNESCO.

False Bay è la baia a sud di Città del Capo facilmente raggiungibile in treno e rappresenta una buona idea per fare un giro di uno o più giorni.

Da non perdere: l’Orto Botanico Kirstenbosch, un “santuario vegetale” e casa di più di 9000 specie diverse; la zona residenziale di Constantia, punto di partenza della Strada del Vino; la Città del Simon, con le sue case vittoriane, il suo mercato del pesce e i pinguini di Boulders Beach facilmente avvicinabili.

Con le sue numerose attività ricreative all’aperto e i musei dedicati all’arte e alla storia, la multiculturale Città del Capo vi lascerà dei ricordi indelebili.



Cosa fare e vedere a Città del Capo

Cosa fare e vedere a Città del Capo

Rispondi