Bonus vacanze 2020: cos’è, requisiti, come funziona, quando e come richiederlo

0
58

Quest’anno per incentivare il turismo e le vacanze in Italia verrà erogato un bonus vacanze. Il valore del bonus vacanze sarà massimo di 500 euro e punterà ad agevolare chi prenoterà ed usufruirà di un soggiorno presso una delle strutture alberghiere e ricettive italiane.

Il turismo è uno dei settori più penalizzati da questa emergenza sanitaria dovuta al coronavirus. Esso da solo rappresentato il 13% del PIL nazionale, corrispondente a circa 250 miliardi di euro. Nel settore turistico lavorano oltre 4 milioni di persone, equivalenti al 18% della forza lavoro nazionale.

Nel 2019 l’Italia è stata il quinto paese più visitato al mondo, con oltre 215 milioni di presenze totali e con ben 115 milioni di presenze straniere. Si stima che si siano già persi oltre 30 milioni di turisti italiani e stranieri nei mesi di marzo, aprile e maggio, per un valore di 8 miliardi di euro, con una perdita che a fine anno potrebbe essere anche del 70%.

Cos’è il bonus vacanza 2020

Il bonus vacanze è uno sconto variabile da utilizzare per pagare un soggiorno presso una struttura alberghiera o ricettiva italiana. L’80% del valore del bonus può essere utilizzato sul costo del soggiorno, mentre il 20% come detrazione da imposta su reddito.

Il bonus vacanza è una forma di incentivo per sostenere il settore turistico, che a causa del coronavirus sarà il settore più penalizzato nei prossimi mesi e che potrebbe subire gravi perdite economiche e di posti di lavoro.

Questi sovvenzionamenti puntano anche ad aiutare gli italiani e specialmente le famiglie con bambini ad andare in vacanza, e che potrebbero così ritornare a scoprire le bellezze storiche, artistiche, paesaggistiche e naturalistiche del nostro Bel Paese. Inoltre, l’aiuto al settore turistico produrrà una spinta economica anche a tutto il settore dell’indotto e ad avere un maggiore valore del PIL nazionale a fine anno.

Chi ha diritto al bonus vacanze: requisiti

La platea di chi avrà diritto al bonus vacanze sarà definita in base al reddito personale o famigliare. Punterà infatti ad incentivare le vacanze delle famiglie con un reddito famigliare più basso, ma anche dei single che non hanno molte entrate durante l’anno.

A chi spetta il Bonus? Il bonus sarà riservato sia lavoratori dipendenti che a quelli autonomi che hanno un reddito ISEE inferiore a 40mila euro. La richiesta del proprio ISEE può essere fatta anche online, direttamente sul sito dell’INPS.

Quando e come richiedere il bonus vacanze 

Il bonus vacanze potrà essere richiesto tramite l’App IO Italia ed utilizzato dal 1° luglio al 31 dicembre 2020. Per farne richiesta occorrerà essere in possesso dello SPID o della Carta d’Identità Elettronica e di una Dichiarazione sostitutiva unica (DSU) in corso di validità che dimostri un ISEE inferiore a 40.000 euro.

La richiesta dello SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale, può essere fatto anche tramite le Poste, mentre la Carta d’Identità Elettronica può essere richiesta presso il proprio Comune di residenza.

Valore del bonus vacanze

L’importo, come abbiamo già detto, sarà variabile e dipenderà dal numero dei componenti del nucleo famigliare. Vediamo di quanto è il valore del bonus vacanze in base al numero dei componenti e dei figli a carico:

  • valore bonus di 150 euro per famiglie con un solo componente
  • valore bonus di 300 euro per famiglie con due componenti
  • valore bonus di 500 euro per famiglie con tre o più componenti

Come utilizzare il bonus vacanze

Per essere utilizzato il bonus vacanze occorrerà rispettare delle condizioni:

  • il bonus vacanze può essere richiesto da un solo componente del nucleo familiare
  • può essere utilizzato da uno o più componenti del nucleo famigliare, in un’unica soluzione, presso una sola struttura turistica ricettiva italiana (hotel, campeggio, albergo, villaggio turistico, agriturismo e bed & breakfast)
  • l’utilizzo del bonus vacanze può essere fatto da una persona diversa da quella che ne abbia fatto richiesta, l’importante è che faccia parte sempre dello stesso nucleo famigliare
  • il valore del bonus vacanze potrà essere utilizzato per l’80% come sconto sulla tariffa del soggiorno, mentre il restante 20% potrà essere recuperato nella dichiarazione dei redditi del 2021
  • la prenotazione e il pagamento del soggiorno devono avvenire direttamente con la struttura o tramite agenzie di viaggio e tour operator
  • non tutte le strutture accettano il bonus vacanze, per sapere quali sono le strutture in Italia che accettano questo sconto per pagare il soggiorno si può controllare sul sito: ….

Per avere maggiori e dettagliate informazioni sull’utilizzo del bonus vacanze visitare il sito: www.io.italia.it

Benvenuto sul sito

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.