Le migliori mete turistiche in Messico

Il Messico è una delle principali destinazioni per le vacanze al mondo, con oltre 20 milioni di visitatori durante l’anno. Situato tra Stati Uniti, Belize e Guatemala, il Messico è una terra di colori e contrasti. Dalle spiagge affollate ci si può spostare nelle tranquille città coloniali, dai meravigliosi resort si passa a giungle affollate di pappagalli e scimmie urlatrici, dalle maestose montagne si scende a deserti remoti. Ed infine le stupefacenti rovine delle città maya lontano dalle metropoli moderne.




Ecco alcune delle migliori mete turistiche in Messico da visitare durante un viaggio o una vacanza:

– La capitale, Città del Messico è una delle più grandi città del mondo dove vivono molti gruppi etnici. Non solo questa grande città è il più importante centro politico, culturale ed educativo del Messico, ma anche uno dei centri finanziari più importanti dell’America Latina. Non ci sono spiagge a Città del Messico, ma per i turisti ci sono un gran numero di cose interessanti da vedere e da fare. Il centro storico è pieno di punti di riferimento importanti come Plaza de la Constitucion, la Cattedrale Metropolitan, il Palazzo Nazionale e le rovine di un antico tempio azteco.

Acapulco è una delle prime località turistiche messicane, balzata in risalto negli anno ’50 come meta di fuga per le stelle di Hollywood e per i milionari. Eppure, Acapulco resta una destinazione turistica molto popolare, soprattutto tra i messicani e tra gli studenti universitari statunitensi nel periodo primaverile. Nessuna visita a Acapulco è completa senza assistere ai tuffi da grandi altezze nell’oceano.

– Immersa tra le montagne della Sierra de Guanajuato si trova la bella città coloniale di Guanajuato. La città è stata fondata nel 1554 accanto ad una delle più ricche aree minerarie d’argento del Messico. Il boom minerario nel 16° secolo ha portato alla costruzione di belle fattorie e bei palazzi coloniali. La maggior parte del suo traffico si svolge nella vasta rete di tunnel sotterranei, rendendola un’ottima città per i pedoni.

– La città di Oaxaca è ben nota per avere uno dei migliori festival in Messico, il Dia de los Muertos. Una festa celebrata anche in molte altre zone dell’America Latina. In Messico il festival risale a migliaia di anni fa, al tempo delle culture indigene come la zapoteca e azteca. A Oaxaca il Festival del Giorno dei Morti inizia alla fine di ottobre, quando le famiglie preparano le tombe per il ritorno degli spiriti. Durante questo periodo tombe e altari domestici sono decorati con fiori e le famiglie lasciano offerte per gli spiriti nei cimiteri.

– Situata appena al largo della penisola dello Yucatan, Cozumel è una delle destinazioni piu rinomate per le immersioni subacquee e per lo snorkeling. Il mondo sottomarino intorno Cozumel è stato scoperto da Jacques Cousteau nel 1959, definendola una delle migliori zone di immersione al mondo. Da quel momento Cozumel è diventato un parco nazionale marino per la protezione del delicato equilibrio della bellissima barriera corallina e della straordinaria varietà di pesci tropicali.

Palenque è un sito archeologico che si trovava sul bordo occidentale dell’impero Maya, nello stato attuale del Chiapas, Messico. Palenque è molto più piccola delle altre vicine città maya rinvenute, ma contiene alcune delle più belle architetture e sculture Maya mai prodotte. La maggior parte delle strutture di Palenque vanno dal 600 dC al 800 dC tra cui il Tempio delle Iscrizioni, l’unica piramide mesoamericana costruita come monumento funerario.

– Il Copper Canyon è una rete di canyon che insieme è molto piu grande del Grand Canyon. Il modo più comune per esplorare il Cooper Canyon è attraversnadolo con la ferrovia “Ferrocarril Chihuahua al Pacífico”. La ferrovia passa su 37 ponti e 86 tunnel, salendo fino a 2.400 metri sul livello del mare dove regala una vista spettacolare del canyon sotto.

– Come Egitto, anche Teotihuacan ha le sue piramidi. Un tempo era la più grande città, non solo del Messico precolombiano, ma dell’intero mondo. Le piramidi sono state costruite tra il 100 dC e 450 dC, periodo in cui Teotihuacan stava emergendo come importante centro religioso nella Mesoamerica. In effetti, il suo nome significa “luogo di nascita degli dei”, un termine coniato dagli Aztechi. I monumenti più importanti sono le piramidi del Sole e della Luna, e il Tempio di Quetzalcoatl.

Tulum si trova sulla costa orientale della penisola dello Yucatán. Tulum è stata costruita intorno al 1200 dC, quando la civiltà Maya era già in declino e manca l’eleganza che hanno gli altri siti piu famosi. La spiaggia tropicale sullo sfondo però rende questo sito una splendida attrazione da non perdere. Si puo soggiornare in semplici cabanas fino ai resort di lusso a 5 stelle.

Chichen Itza è la più grande delle città Maya nella penisola dello Yucatan e una delle piu visitate tra mete turistiche in Messico. Il simbolo più famoso di Chichen Itza è il tempio-piramide di El Castillo. Il design del tempio ha particolare significato astronomico. Ogni faccia della piramide ha una scala con 91 gradini, che sommati insieme ed aggiungendo la piattaforma del tempio in alto, si ha la somma di 365, numero dei giorni nell’anno. Altri punti importanti di Chichen Itza includono il Campo del gioco della palla e El Caracol, un tempio circolare che serviva come osservatorio astronomico.



Spiaggia di Acapulco, una delle migliori mete turistiche in Messico

Spiaggia di Acapulco, una delle migliori mete turistiche in Messico

Rispondi