Visitare le Isole Tremiti: quando andare, come arrivare, cosa vedere e dove dormire

0
174

Situate a 25 km al largo della costa settentrionale della penisola garganica, le Isole Tremiti sono una delle bellezze paesaggistiche e naturali più importanti e visitate della Puglia. In questa guida troverete tutte le informazioni per organizzare la visita delle Tremiti: come arrivare, cosa vedere e dove dormire. 

L’arcipelago delle Isole Tremiti è composto da cinque isole: San Domino, San Nicola, Capraia, Cretaccio e Pianosa. Le Isole Tremiti costituiscono dal 1989 una riserva naturale marina appartenente al Parco Nazionale del Gargano. 

La bellezza dei paesaggi, la natura incontaminata, il fascino della loro storia, le specialità gastronomiche a base di pesce, l’acqua cristallina che le bagna e la varietà dei colori dei fondali di queste isole attirano ogni anno moltissimi turisti. 

Quando andare alle Isole Tremiti

La stagione turistica va dalla primavera all’autunno. Il periodo migliore per andare alle isole Tremiti è rappresentato dai mesi di settembre ed ottobre, quando le giornate sono ancora soleggiate e miti per poter godere spiaggia e mare, non c’è molto turismo e le tariffe dei traghetti e degli alloggi sono più economiche rispetto l’estate. 

In estate (giugno, luglio ed agosto) i prezzi sono più alti, ci sono più turisti pero è il periodo migliore per fare piacevoli e rinfrescanti bagni in un invitante e meraviglioso mare. 

Aprile e maggio sono dei buoni periodi per visitare l’isola, ci sono pochi turisti, le tariffe dei traghetti e degli alloggi sono più economiche rispetto l’estate e molte giornate sono soleggiate, buone anche per godersi la spiaggia. 

Come arrivare alle Isole Tremiti

In nave 

Il traghetto è il mezzo più usato per raggiungere le Isole Tremiti. Il porto principale è quello di Termoli che ha collegamenti con le isole tutto l’anno. Durante il periodo estivo ci sono collegamenti in traghetto anche dai porti di Manfredonia, Vieste, Peschici e Vasto. 

Da Termoli la durata del viaggio è di 45 minuti con i traghetti veloce ed un’ora e 40 minuti con i normali traghetti. Il costo del viaggio va dai 20 euro della bassa stagione ai 30 euro dell’alta stagione. 

In elicottero 

La compagnia Alidaunia effettua collegamenti in elicottero tra l’Aeroporto di Foggia e le Isole Tremiti. La durata del viaggio è di 20 minuti e il costo è di circa 30 euro in bassa stagione e 60 euro in alta stagione. 

In auto 

Non è possibile portare auto, moto o un camper alle Isole Tremiti, solo i residenti possono imbarcare sui traghetti i loro veicoli. Dunque tutti i turisti devo parcheggiare i loro veicoli nel parcheggio del porto o dell’aeroporto. 

Cosa vedere alle Isole Tremiti 

Vediamo quali sono le cose più importanti da vedere delle cinque isole dell’arcipelago. 

San Domino 

L’isola di San Domino è la più popolata e la più turistica di tutto l’arcipelago. È soprattutto famosa per essere quella più ricca di bellezze naturali, fra cui bellissime spiagge, incantevoli pinete, meravigliose grotte e calette, alcune raggiungibili sono in barca. 

Il Faro di San Domino è l’emblema principale dell’isola. Tra i principali luoghi da vedere: la Grotta del Bue Marino e Punta di Ponente, dove è ancora presente il loro relitto di un’antica nave romana. 

L’isola ha una lunghezza di 2.600 metri ed una larghezza di 1.700 metri, con quasi 10 km di costa. Il Colle dell’Eremita (116 metri s.l.m.) rappresenta il punto più alto dell’isola. Da San Domino è possibile vedere le altre isole: l’isola del Cretaccio (a 200 metri), l’isola di San Nicola (a 450 metri) e l’isola di Capraia (a 1.450 metri). 

San Nicola 

San Nicola è l’isola delle Tremiti con la più lunga storia. Abitata da quasi mille anni da diversi ordini di monaci, è quella più suggestiva da visitare per il suo lungo passato. L’isola si presenta lunga (1.600 metri) e stretta (450 metri), con un’altezza massima di 75 metri s.l.m. 

Dominata dal Santuario di Santa Maria a Mare, un complesso religioso di un incredibile bellezza artistica ed architettonica costruito nel IX secolo dai monaci benedettini di Montecassino, l’isola è un altopiano roccioso situato a 60-70 metri d’altezza con coste che scendo a picco sul mare. 

Percorrendo il sentiero panoramico che abbraccia l’intera isola permetterà di vedere, oltre al santuario, lo storico acquedotto, il cimitero dove sono custodite antiche tombe greche e ammirare dall’alto tutta la costa dell’isola formata da splendide cale e grotte. 

Capraia 

Detta anche Capperaia o Caprara, l’isola di Capraia è ricoperta da diverse specie di erbe e fiori ed è completamente disabitata. Il suo nome deriva dai caratteristici cespugli di cappero che crescono spontanei sull’isola. L’isola è visitata specialmente dai subacquei che arrivano per fare immersioni nei suoi fondali di estrema bellezza. 

Cretaccio 

Cretaccio è l’isola più piccola dell’arcipelago. Ha una lunghezza di 400 metri e una larghezza di 200 metri ed è situata tra le isole di San Domino e San Nicola. Questo piccolo isolotto presenta un aspetto selvaggio ed è completamente disabitato. 

Pianosa 

L’isola di Pianosa, a differenza delle altre isole dell’arcipelago che sono abbastanza vicine le une alle altre, è l’unica situata lontano, a circa 20 km dalle altre. Il nome dell’isola deriva dal suo aspetto orografico abbastanza piatto e con un’altezza limitata, tanto da essere completamente sommersa quando il mare è abbastanza mosso. 

Dove dormire alle Isole Tremiti 

Dormire a San Domino

L’isola di San Domino è quella che offre una più ampia scelta di hotel ed alloggi dove poter soggiornare ed è sicuramente l’isola migliore dove dormire alle Isole Tremiti. 

Hotel Kyrie Isole Tremiti – Situato vicino alla città di San Domino è una delle migliori scelte dove dormire alle Isole Tremiti. Dispone di un ristorante, di una piscina ed offre numerosi servizi per il turista. Offre un servizio navetta gratuito da e per il porto. 

Hotel Eden – Situato vicino alla piazza principale di San Domino, dalla sua terrazza è possibile godere di una splendida vista sul mare Adriatico e sull’isola di San Nicola. Offre un servizio navetta gratuito da e per il porto, oltre a numerosi servizi per il turista. 

Hotel Gabbiano – Situato in ottima posizione sull’isola di San Domino, l’Hotel Gabbiano dispone di ristorante ed offre numerosi servizi per il turista come un centro benessere e un centro fitness. Offre un servizio navetta gratuito da e per il porto. 

Dormire a San Nicola

La Casa di Gino – Questo bed & breakfast è una delle pochissime strutture ricettiva sull’isola di San Nicola. Offre gratuitamente un bus navetta elettrico da e per il porto, distante solo 100 metri. 

Isole Tremiti in Puglia – Foto da Pixabay

Benvenuto sul sito

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.