Visitare la Calabria: cosa vedere, come arrivare e muoversi

0
9
cosa-vedere-in-calabria-tropea

Situata nella punta meridionale d’Italia, la Calabria è una terra eccezionale, formata da un territorio ricco di storia e tradizioni, ma anche da località turistiche e da magnifici paesaggi tra mare e montagna. Bagnata dalle splendide acque del Mar Ionio e del Mar Tirreno, è separata dalla Sicilia dallo Stretto di Messina.

La storia della Calabria risale all’VIII-V secolo a.C., quando era una colonia della Magna Grecia. Nel corso dei secoli, vari popoli, tra cui quello spagnolo, arabo e normanno, hanno influenzato la cultura, la lingua e l’architettura della regione.

L’ambiente caldo, gli splendidi colori del mare, le coste rocciose alternate a litorali sabbiosi, la sua natura selvaggia e misteriosa, i sapori intensi e genuini della cucina locale, insieme alle tracce delle sue antiche origini, rendono la Calabria un luogo unico.

La regione è composta da cinque province distinte: Catanzaro (centro), Cosenza (nord), Crotone (est), Reggio Calabria (sud-ovest) e Vibo Valentia (sud).

È circondata su tre lati dal Mar Mediterraneo: il Mar Ionio a est, il Tirreno a ovest e lo Stretto di Messina a sud. In quanto tale, il mare è una parte importante della cultura e della cucina della regione.

Città collinari, antichi templi greci e chiese bizantine punteggiano la sua campagna e le dolci colline verdi fiancheggiate da ulivi, aranci e limoni.

Perchè visitare la Calabria

Per le sue spiagge

La Calabria è meglio conosciuta per le sue vaste spiagge lungo il Mar Tirreno sulla costa occidentale e il Mar Ionio sulla costa orientale, e le loro spettacolari scogliere, calette e surreali formazioni rocciose.

Scilla, Tropea e Nicotera sono le graziose cittadine e località turistiche sul Mar Tirreno, a nord di Reggio con la località di Tropea in particolare situata in modo spettacolare sulle scogliere a picco sul mare e molto frequentata dai visitatori. Altri punti salienti di questa parte della costa includono Capo Vaticano, Pizzo e (molto più a nord) Paola.

Sulla costa ionica si può visitare Squillace, località balneare e città storica, e le spiagge e i paesi intorno a Soverato.

Visitare la Calabria: montagne

Ma la regione non offre solo splendide spiagge. L’altro punto forte della Calabria sono le sue montagne scoscese, che raggiungono i 2000 m di altitudine.

Gran parte della Calabria centrale è una regione montuosa, con le montagne del Pollino a nord e le montagne dell’Aspromonte a sud, separate dalla vasta catena montuosa boscosa della Sila che occupa gran parte dalla Calabria centrale.

Il cuore della regione è costituito da fitte foreste, punteggiate da canyon, ruscelli e cascate che attirano escursionisti di tutti i livelli. Come non menzionare ad esempio la cascata del Marmàrico nel comune di Bivongi, o la Valle Cupe dove vengono offerti tour notturni nei canyon. D’inverno si scia in Sila e in Aspromonte.

Villaggi e borghi storici in Calabria

I borghi medievali sono sparsi in tutta la regione e meritano una visita. Gerace, sulla costa ionica, è probabilmente il borgo medievale meglio conservato ed ha la cattedrale più grande della Calabria. Meritano una visita il centro storico di Castrovillari, la città e il Castello di Corigliano, il centro medievale di Cariati e il grazioso borgo di Scala Coeli.

Altomonte, Bova, Chianalea, Morano Calabro e Stilo sono tra i borghi più belli d’Italia. Se ti piacciono i paesi fantasma, puoi trovarli anche in Calabria: Amendolea, Brancaleone, Pentedattilo, Roghudi e altri ancora.

La Calabria è una meta di viaggio ideale in tutte le stagioni. L’intera regione è nota per il suo clima mite mediterraneo. Ha lunghe estati calde e secche e inverni molto brevi e miti. Le stagioni intermedie sono calde e garantiscono la possibilità di prendere il sole per gran parte dell’anno.


Cosa vedere in Calabria: i migliori luoghi da visitare

Reggio Calabria

È la più bella città calabrese, sia dal punto di vista naturalistico che architettonico. Reggio Calabria è adagiata in una splendida posizione sullo Stretto di Messina, con un magnifico lungomare, definito da Gabriele D’Annunzio come “il chilometro più bello d’Italia”. Questo lungo viale alberato offre a residenti e turisti piacevoli passeggiate e favolosi tramonti, tra piante tropicali ultracentenarie e bellissimi monumenti e palazzi.

Reggio Calabria è una vivace città portuale che funge da snodo dei trasporti per la regione, con i viaggiatori che spesso passano per raggiungere la vicina Sicilia.

Da visitare le torri restaurate del Castello Aragonese, che ora sono utilizzate per ospitare eventi e concerti, la Cattedrale, uno dei più grandi edifici religiosi della provincia e il Museo Nazionale della Magna Grecia. Tra i più famosi pezzi esposti nel museo ci sono i Bronzi di Riace, risalenti al 450 a.C. circa.

Trova un alloggio a Reggio Calabria

Tropea

Tropea non affascina solo per le splendide acque, azzurre e limpide, che la circondano, ma anche per il suo centro storico, ricco di antichi palazzi signorili e di quello stile architettonico tipico, del 1700, che affascina tanto i suoi visitatori. La città è un susseguirsi di viuzze, vicoli e angoli panoramici.

A pochi passi dal centro storico si vede il suo porto, circondato da moli e barche. Da non perdere il Santuario Benedettino di Santa Maria dell’Isola, di origine altomedievale, adagiato su uno scoglio a picco sul mare, che rappresenta l’emblema archetipico della città. A luglio vi si celebra la Sagra del pesce azzurro e della cipolla rossa di Tropea.

Trova un alloggio a Tropea

Scilla

Scilla è un piccolo comune della provincia di Reggio Calabria, nel sud Italia. Arroccata su un promontorio che si protende nello Stretto di Messina la città si trova precisamente di fronte al comune siciliano di Cariddi. Secondo la mitologia greca, Scilla e Cariddi erano i due mostri custodi, in un certo senso, dello stretto e dai quali Ulisse riesce a scappare.

Nel suggestivo borgo di Scilla, il quartiere San Giorgio, in cima al promontorio, ospita la Chiesa di San Rocco e il Municipio. Dalla chiesa si gode un magnifico panorama della spiaggia di Scilla, situata nella cosiddetta zona di Marina Grande. Qui, oltre alla bellissima chiesa cinquecentesca dello Spirito Santo, si trovano le zone balneari della città.

Infine, da non perdere la zona denominata Chianalea, a nord di Marina Grande. Considerata uno dei borghi più belli d’Italia, la cittadina è chiamata anche la Venezia del Sud, per le sue spettacolari case costruite direttamente sugli scogli a ridosso delle acque e separate da stradine che ricordano i canali della laguna. A Chinalea si trova il Castello Ruffo, le cui origini risalgono ai tempi della Magna Grecia.

Trova un alloggio a Scilla

La Riviera Dei Cedri

È così che si chiama il pezzo di costa calabrese che si affaccia sul Mar Tirreno e si estende dal comune di Tortora (a nord) a quello di Paola (a sud). Il litorale, con i suoi ottanta chilometri di spiagge e scogliere, deve il suo nome alla coltivazione del cedro, che in questo lembo di terra calabrese ha trovato il suo habitat naturale.

Tra i piccoli centri che meritano una visita troviamo Aieta di origine bizantina che, oltre alla splendida vista sul golfo di Policastro, offre importanti testimonianze storico-religiose come la cappella di San Nicola e la chiesa di Santa Maria della Visitazione.

Poi c’è Praia a Mare, con la sua spettacolare isola di Dino, dove ci si immerge in uno dei mari più belli della Calabria.

Per non parlare del piccolo comune di Paola, conosciuta per aver dato i natali a San Francesco da Paola, patrono della Calabria, che nel 1453 fondò il santuario, un imponente complesso che, assolutamente, va visitato!

E infine dobbiamo citare uno splendido borgo che si affaccia sul mare, Scalea, noto per le sue splendide chiese, come quella di San Nicola di Platea, e il suo mare.


Rossano

Situata nel nord est della Calabria, Rossano è una meraviglia poco conosciuta. È uno dei tesori architettonici e artistici della regione ed è un luogo imperdibile durante le tue vacanze in Calabria.

La città racchiude un ricchissimo centro storico, esteso su un colle punteggiato di ulivi. Con i suoi vicoli che si snodano qua e là, le sue piazzette circondate da magnifici palazzi, questo centro storico offre una magnifica passeggiata. Da non perdere l’impressionante Museo Diocesano!

Trova un alloggio a Rossano

Pizzo Calabro

Situato nel sud-ovest della Calabria, Pizzo è uno dei paesi più pittoreschi della provincia. Si tratta di un antico borgo medievale, molto frequentato dai turisti, un piccolo paese che sorge su uno sperone roccioso a picco sul mare, ed offre uno scenario idilliaco.

Fai una bella passeggiata nel suo centro storico, tra i piccoli vicoli punteggiati di negozi e la sua piazzetta, e sali fino al suo promontorio per osservare il panorama e il tramonto. Visita la Chiesa Madre di San Giorgio, la Chiesa di Piedigrotta e il castello-museo Murat, protagonista architettonico della città.

Trova un alloggio a Pizzo

Catanzaro

Capoluogo della regione Catanzaro è una delle località da scoprire durante le tue vacanze in Calabria. Costruita alla fine del IX secolo, la città è stata completamente ricostruita nel XIX secolo e vanta un’architettura variegata.

Catanzaro si affaccia sul golfo di Squillace, nel mar Ionio. La città è composta da una zona costiera sul mar Ionio che ospita 8 km di spiaggia e un porto turistico, e da una zona che risale la valle fino a un’altezza di circa 600 metri dove sorge il centro storico della città.

Tra vette, creste e catene montuose che si estendono a perdita d’occhio, il panorama è semplicemente mozzafiato. Assicurati di visitare la Chiesa normanna di Sant’Omobono, il monumento più antico della città.

Trova un alloggio a Catanzaro

Cosenza

La città di Cosenza, chiamata anche la Milano del sud, è situata in una cornice naturale di colline della Valle del Crati alla confluenza del fiume Busento, che divide la parte moderna della città da quella vecchia.

Il centro storico antico è caratterizzato da vicoli in pendenza, numerose chiese antiche, piccole case e palazzi. Circondata dalle montagne, Cosenza offre splendide viste dal suo centro storico. La città ha origini antichissime, fondata dai Bruzi nel IV secolo a.C, ed è una meta imperdibile.

Non mancare di visitare il Duomo, del XII secolo, il castello Svevo, costruito per volere di Federico II molto legato a Cosenza e il Palazzo Arnone, del XVI secolo, che ospita la Galleria Nazionale dove si trova la Stauroteca, una preziosa croce offerta alla città da Federico II. Da notare anche la Biblioteca Nazionale e i conventi San Domenico e San Gaetano.

Non è solo la storia, la cultura e l’arte a rendere questa città attraente, ma anche la sua gastronomia, le tradizioni, l’ospitalità e il suo splendido scenario.

Trova un alloggio a Cosenza

Parco Nazionale della Sila

Istituito nel 2002 il Parco Nazionale della Sila si estende a nord della Calabria, in un area di circa 73.000 ettari e comprende un vastissimo territorio ricco di bellezze naturalistiche e paesaggistiche.

Un‘ ottimo punto di partenza per visitare il parco è il Centro Visite Cupone, dal quale si possono intraprendere ben 10 tipologie diverse di percorsi trekking di varie lunghezze e difficoltà. Uno dei percorsi più suggestivi di tutto il Parco Nazionale della Sila è quello che corre lungo il fiume Cecita.

Un altro luogo imperdibile è la Riserva dei Giganti della Sila, una riserva in cui si proteggono 58 piante di pino nero calabro che hanno un’età superiore ai 350 anni.

Un modo divertente per ammirare le incredibili bellezze del Parco Nazionale della Sila è salire a bordo del Treno della Sila, un treno a vapore che da Moccone conduce fino a Silvana Manzio, oppure utilizzare il battello elettrico a Lorica, che offre un nuovo punto di vista per ammirare il parco.


Parco Nazionale del Pollino

Situato tra Calabria e Basilicata, è uno dei parchi più grandi d’Europa e, forse, una delle ultime aree selvagge del continente. Prova a fare una passeggiata in una di queste riserve calabresi: la Valle del Fiume Lao, le Gole del Raganello, la Valle del Fiume Argentino e la Valle del Fiume Rubbio. Ne vale davvero la pena! Qui ti puoi sbizzarrire nei tuoi sport preferiti: rafting, canyoning, corse in mountain bike, alpinismo ed escursioni speleologiche.


Stilo

È una delle mete più belle e interessanti per storia e arte, orgoglio della Calabria, inserita nel circuito de I borghi più belli d’Italia. La posizione in cui compare Stilo è già un grande spettacolo. Il borgo antico si estende, infatti, su una collina di ulivi e viti.

Da visitare il Duomo, la Cattolica di Stilo, uno dei poli museali ed uno dei siti bizantini, più importanti tra quelli presenti in Calabria, la Grotta di Sant’Angelo con affreschi di origine bizantina, la fontana dei delfini o Gebbia, che testimonia l’alleanza tra Bizantini e Arabi, e il Castello normanno di Ruggero II, risalente all’XI secolo.

Trova un alloggio a Stilo

Santa Severina

Santa Severina è un antico borgo medievale situato al centro della provincia di Crotone, a metà strada tra il Mar Ionio e i Monti della Sila. La cittadina sorge su una rupe al centro di una vasta vallata che la fa sembrare una grande nave di pietra.

Oltre ad essere un luogo storico di particolare interesse, Santa Severina è anche uno dei borghi medievali più belli di tutta Italia che con il suo battistero, castello e cattedrale, rappresenta, forse, la più importante testimonianza bizantina in Calabria.

Trova un alloggio a Santa Severina

Gambarie

Gambarie è un’importante meta turistica non solo estiva ma anche invernale grazie ai recenti nuovi impianti di risalita e alle sue piste che si affacciano sullo Stretto di Messina, le Isole Eolie e l’Etna.

Questa località montana del comune di Santo Stefano in Aspromonte, è situata a 1.310 m s.l.m., nel cuore del Parco nazionale dell’Aspromonte, a 35 km dal centro di Reggio Calabria. Da qui hanno inizio diversi percorsi di trekking che offrono ai visitatori un’ampia scelta per difficoltà e durata.

Il paesaggio è davvero spettacolare, con faggete secolari, torrenti cristallini e montagne silenziose. Due moderne funivie portano turisti e sciatori sulle vette del Monte Scirocco e del Monte Nardello.

Trova un alloggio a Gambarie

Come arrivare in Calabria

Puoi facilmente raggiungere la Calabria con aereo, auto, treno o traghetto.

In aereo – La regione è dotata di tre aeroporti: Reggio Calabria, Crotone e Lamezia Terme. L’aeroporto di Lamezia rappresenta il principale scalo della Calabria ed è servito da diverse compagnie low-cost che offrono voli nazionali e internazionali da e per Lamezia, tra le quali Ryanair e Easyjet.

Scopri la disponibilità e prenota un aereo per la Calabria

 

Con il treno – La rete ferroviaria in Calabria si estende per circa 850 km di linee, con 115 stazioni. La rete principale è la direttrice Tirrenica (principale). Collega direttamente Roma – Napoli alla Calabria, le zone più importanti della costa calabrese tra di loro, e prosegue per la Sicilia, attraverso il collegamento marittimo da Villa San Giovanni a Messina.

Trova e prenota un treno per raggiungere la Calabria

 

In macchina – Per chi preferisce fare un viaggio su strada, è possibile raggiungere le varie località utilizzando l’autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria (ora chiamata A2). Si può arrivare in Calabria anche percorrendo la statale 18 che costeggia la litoranea Tirrenica o la statale 106 che costeggia la litoranea Jonica.

Via mare – Ci sono diversi servizi di traghetti per raggiungere la Calabria via mare. I porti principali sono:

  • il Porto di Reggio Calabria da dove partono le navi per Messina (traghetti e aliscafi), Isole Eolie e Malta,
  • Porto di Vibo Valentia – collegamenti con le Isole Eolie,
  • Porto di Villa San Giovanni: da qui transitano i collegamenti principali per la Sicilia.
Trova e prenota un traghetto per raggiungere la Calabria

 

Ci sono inoltre molti porticcioli turistici come quelli di Bagnara, Cetraro, Diamante, Tropea, Scilla sulla costa tirrenica e quelli di Cariati Marina, Catanzaro Lido, Le Castella, Roccella Ionica nella costa ionica.


Come spostarsi in Calabria

Il modo migliore per spostarsi in Calabria è con i propri mezzi o con un’auto a noleggio. Ci sono trasporti pubblici e funzionano abbastanza bene, soprattutto nelle città più grandi, ma i treni passano solo lungo la costa, quindi dovresti spostarti in autobus, a volte se ne cambiano diversi, per visitare l’entroterra e gli orari possono rendere il viaggio lungo e scomodo.

Per i vacanzieri, c’è un servizio gratuito di autobus che va dall’aeroporto di Lamezia Terme a Tropea. Altre modalità di trasporto includono il treno che percorre tutta la costa calabrese e ferma nei principali centri abitati o in alternativa può noleggiare un’auto dall’aeroporto di Lamezia.

cosa-vedere-in-calabria-tropea

Benvenuto sul sito

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.