Mozambico

Breve guida sul Mozambico

Cosa vedere:
– Maputo, la capitale del paese. Molto interessante il suo quartiere Baixa con il mercato e il porto, l’Orto Botanico Tunduru, la Casa Eiffel, la cattedrale Notre Dame della Concessione e il Museo Nazionale delle Arti;
– L’isola di Mozambico che ospita il Forte di San Sebastian e il Museo di Arte Sacra;
– Le riserve naturali di Niassa, Maputo e il Parco Nazionale di Gorongosa;
– Le spiagge paradisiache di Tofu e Zalala;
– L’arcipelago di Bazaruto, dove è possibile scoprire il “Lago dei Coccodrilli” sull’isola di Benguera;
– Le città di Beira, Vilankulo, Quelimane, Pemba, Nampula e Inhambane;
– Il lago Malawi;
– Siti di immersione come Barra, Bazaruto e Pemba;
– Le montagne di Manica.




Quando andare: Il clima varia in base alla zona. L’entroterra è più fresco rispetto alla costa, e le piogge aumentano con l’aumentare dell’altitudine. La stagione più piovosa è da Ottobre a Marzo. Da Aprile a Settembre la costa ha clima caldo, in gran parte asciutto temperato dalle brezze marine. Quindi il periodo migliore dell’anno per scoprire il Mozambico è la stagione secca, che va da maggio a metà ottobre.

Abbigliamento: Vestiti leggeri di giorno e abiti più caldi per le serate. Impermeabile consigliato tutto l’anno.

Documenti: Sono necessari il passaporto con validità residua di almeno sei mesi con almeno due pagine in bianco e il visto d’ingresso, da richiedere, prima della partenza, all’Ambasciata della Repubblica del Mozambico a Roma. Se si intende visitare anche i paesi limitrofi e ritornare successivamente in Mozambico è necessario avere un visto d’ingresso multiplo da richiedere all’Ambasciata del Mozambico a Roma che permette un soggiorno della durata massima di 30 giorni.

Come arrivare:
In aereo – L’aeroporto internazionale di Maputo si trova a 15 minuti a nord della citta (3 km). L’aeroporto di Beira si trova a 25 minuti dal centro della città (13 km). L’aeroporto di Napula si trova a 4 km dal centro della città. Gli autobus sono poco usati. Prendete meglio un taxi. Vi costerà circa 200.000 meticais. Una tassa di $ 20 è richiesta al momento della partenza con voli internazionali.
In treno – Un treno va da Johannesburg e Pretoria al confine con il Mozambico, precisamente a Ressano Garcia che è collegato con Maputo. C’è anche un servizio di collegamento tra Maputo e Bulawayo, nello Zimbabwe, con un cambio del treno a Chicualacuala. I servizi ferroviari sono a volte sporadici e poco affidabili.
In barca – Navi da carico fanno scalo a Maputo e Beira, ma non ci sono servizi regolari per i viaggiatori.
Navi da crociera – MSC Crociere gestisce le crociere da Durban, in Sud Africa a Maputo.

Dove soggiornare:
Alberghi di livello internazionale si trovano principalmente nelle città di Maputo e Beira. La sistemazione nelle città più piccole è generalmente di livello inferiore.
Bed and breakfast – E’ possibile affittare case vacanza, bungalow e rondavels (abitazioni tradizionali circolari) a buon mercato.
Campeggio – Ci sono campeggi lungo le spiagge, e un camping con un ristorante a Gorongosa Game Park. Il campeggio è consentito anche a varie missioni cattoliche e protestanti nel paese.
Altri alloggi – Il Mozambico ha solo due ostelli riconosciuti, che sono a Maputo e Praia do Tofo, Inhambane.




Vaccinazioni obbligatorie: Nessuna, ma si consigliano i vaccini contro la febbre gialla, l’epatite A e B, la difterite e la poliomielite.

Salute – Scegliere una buona assicurazione medica e di viaggio. Preferire cliniche private agli ospedali. Bere acqua in bottiglie sigillate. Sbucciare la frutta e mangiare verdure cotte. Evitare i prodotti lattiero-caseari che possono essere stati fatti con latte non bollito.

Sicurezza – un aumento della criminalità si osserva intorno alla capitale Maputo e la sua periferia industriale, Matola, dove gli attacchi possono avvenire durante la notte, raramente al giorno. Non deviare dagli assi principali sicuri e seguire alla lettera le istruzioni di sicurezza. I voli sono molti in città. Evitare di uscire di notte a piedi, non prendere autostoppisti in macchina. Per maggiori

Elettricità – 220 V. Non servono adattatori.

Telefono – Per chiamare il Mozambico, comporre 00258 seguito dal codice della regione desiderata (Maputo: 1, Beira: 3, Quelimane: 4, Nampula: 6) e il numero corrispondente.

Moneta – Metical: 1 Euro vale circa 74.49 Mzn. Il cambio è soggetto a fluttuazioni. Le carte di credito sono sempre più accettate a Maputo, ma in genere non fuori dalla capitale. I travellers cheques non sono comunemente accettati e spesso hanno alti tassi di commissione.

Lingua – Il portoghese è la lingua ufficiale mentre l’inglese si parla solo nei luoghi turistici. Inoltre ci sono una dozzina di lingue nazionali.

Trasporti – Si guida sulla sinistra ed è necessaria la patente internazionale. Preparare il percorso attentamente perché le strade sono numerose. L’affitto di una 4×4 è un must. In città potete trovare gli uffici di autonoleggio come Avis, Europcar, Hertz. Le stazioni di servizio sono, in alcuni punti, distanti tra loto anche 500 km. I taxi sono numerosi. Le corse dentro la città costano 3000 metical, invece per i viaggi lunghi bisogna negoziare. La rete ferroviaria è riservato quasi esclusivamente alle merci. Gli autobus sono sovraffollati e lenti.

Per maggiori informazioni sui documenti e sulla sicurezza visitare il sito Viaggiare Sicuri.



Breve guida sul Mozambico

Breve guida sul Mozambico

Commenti chiusi