Viaggio in Islanda: i 10 migliori luoghi e cose da vedere

0
75

L’Islanda non è solo una destinazione di viaggio, ma una vera e propria avventura durante la quale ammirare la spettacolare natura islandese, la bellezza del paesaggio aspro e la creatività del popolo islandese.

Questa terra incredibile, fatta di pozze di fango bollente, di geyser, di ghiacciai e di altissime cascate, è un “parco giochi” dove tutti si possono divertire e trovare qualcosa di interessante da fare o da vedere.

Qualunque mese dell’anno è un buon periodo per visitare questo affascinate Paese. L’inverno è il periodo del freddo, della neve e delle spettacolari aurore boreali, mentre le estati islandesi sono sorprendentemente miti, lussureggianti e verdi.

Cosa vedere in Islanda

Tra le migliori mete, luoghi e cose da vedere dell’Islanda, noi ne abbiamo elencate 10 che secondo noi sono assolutamente da non perdere.

Lago Myvatn

Situato sulla costa settentrionale dell’isola, a circa 60 chilometri dalle cittadine di Akureyri e Húsavík, e a 280 km da dalla capitale Reykjavík, il lago Myvatn è una splendida area geotermale e il quarto lago più grande d’Islanda.

Molto probabilmente si è formato da una catastrofica eruzione vulcanica circa 2.300 anni fa. La zona è ancora vulcanicamente molto attiva: dal 1975 al 1984 ha vissuto nove eruzioni. Il lago è ricco di avifauna, tra cui diverse specie di anatre.

Nei dintorni del lago sono presenti alcune delle più belle meraviglie naturali dell’Islanda, come le formazioni laviche uniche e dalle forme insolite che compongono la mistica Dimmuborgir dove, secondo la leggenda, Satana è “atterrato” dopo essere stato gettato dal cielo.

Parco nazionale Skaftafell

Il Parco nazionale Skaftafell, con una superfice di 4.800 chilometri quadrati, è la patria di alcuni dei paesaggi più strani e surreali del pianeta. La zona è caratterizzata da un “costante duello” tra il fuoco e l’acqua.

In tutto questo incredibile paesaggio campeggia un verde bosco di betulle circondato da sabbie nere del deserto, da fiumi glaciali e da uno sperone della calotta di ghiaccio del Parco nazionale islandese di Vatnajökull.

Numerosi sentieri escursionistici portano a tesori naturali incredibili come lo Svartifoss (la Cascata Nera). A breve distanza giganteschi iceberg galleggiano magnificamente sul Jökulsárlón, una maestosa laguna glaciale di un color celeste intenso.

Da non perdere le Skaftafell Ice Cave, delle belle grotte di ghiaccio che ogni anno attirano numerosi turisti ed avventurieri. Il migliore periodo per andarci è in inverno, quando il ghiaccio non si scioglie ed è sicuro entrarci.

Blue Lagoon Iceland (Laguna Blu)

È una delle attrazioni turistiche più visitate dell’Islanda. Questa area geotermale offre la possibilità di un rilassante bagno in questa grande piscina termale naturale. Un’esperienza unica e molto piacevole assolutamente da fare.

La Laguna Blu è una straordinaria attrazione situata nei pressi di Grindavík, a soli 40 km (30 minuti in auto) da Reykjavík, la capitale islandese. L’acqua che scorre dalle sorgenti calde sotterranee raggiunge i 37-39° C ed è molto benefica per la salute e per la pelle.

Aurora boreale

L’estremo buio dell’inverno islandese ha alcuni vantaggi. Tra settembre e aprile l’Islanda è scena di un magnifico spettacolo naturale: il fenomeno delle aurore boreali. Il periodo migliore per andarci è a partire dalla metà di settembre fino a metà aprile.

Nel periodo natalizio, ma anche nei mesi di gennaio e febbraio, quando buona parte del territorio islandese è innevato o ghiacciato, lo spettacolo diventa unico e di una magia suggestiva, da rendere il paesaggio quasi fiabesco.

Cascata Gullfoss Waterfall

Cascate Godafoss in Islanda
Cascate Godafoss in Islanda – Foto di David Mark da Pixabay

La splendida cascata Gullfoss Waterfall è una delle attrazioni più popolari del paese. Soprannominata spesso “la regina di tutte le cascate islandesi” per la sua bellezza e per i giochi di luce che forma nei suoi due salti, è uno dei luoghi più fotografati dell’Islanda.

Situata a 120 km dalla capitale Reykjavík, fà parte del cosiddetto Cerchio d’Oro, un percorso turistico molto popolare nel sud dell’Islanda, che comprende anche il Parco Nazionale Þingvellir e l’area geotermale di Haukadalur.

La cascata Gullfoss Waterfall si forma dalle acque del tumultuoso fiume Hvítá che tuffandosi in un canyon effettua 2 salti, di 11 e 21 metri di altezza. Il flusso dell’acqua è più forte in estate, con una portata di circa 140 m³/s, mentre in inverno è di circa 80 m³/s.

Montagna Kirkjufell

Nei pressi del piccolo paese di Grundarfjörður, nell’Islanda occidentale, la Montagna Kirkjufell sporge splendidamente su un paesaggio pianeggiante in mezzo ad una natura incontaminata.

È considerata la montagna più fotografata del paese. Nei dintorni di questo suggestivo monte si trovano piccole cascate e nel periodo invernale di notte si può ammirare molto bene l’aurora boreale. Ci si arriva in autobus dalle città più grandi.

Landmannalaugar

Le montagne multicolori, i campi di lava e il vulcano Hekla ne fanno di Landmannalaugar una delle destinazioni turistiche più popolari dell’Islanda. I paesaggi sono talmente suggestivi che sembrano quelli di un altro pianeta.

Le escursioni e le passeggiate a cavallo sono tra le attività preferite dai turisti che visitano questa regione montuosa. Si può visitare questa zona in qualsiasi momento, anche se l’estate è il momento migliore per visitarla.

Spiaggia di Reynisfjara

Situata a circa 180 km a sud est di Reykjavik, Reynisfjara è una spiaggia nera unica al mondo. I blocchi di colonne di basalto esagonali del promontorio Reynisfjall si ergono sulla riva del mare come le canne di un gigantesco organo.

Questa spiaggia di sabbia nera, circondata dalle “ruggenti” onde del mare, è un incredibile spettacolo della natura. Due enormi faraglioni e delle inquietanti e strane grotte oscure rendono il paesaggio ancora più suggestivo.

Vulcano Hekla

Uno dei vulcani più attivi sulla terra, Hekla si eregge per 1.500 metri verso il cielo dell’Islanda del Sud. La prima eruzione documentata di Hekla è avvenuta nel 1104 e da allora ci sono state tra le venti e le trenta eruzioni significative.

Nei tempi moderni Hekla e le sue ruvide pendici hanno ispirato tanti artisti, come il regista Ridley Scott che ha in parte girato qui il suo film di fantascienza Prometheus. Se si è alla ricerca di Hekla, attenzione a non confonderlo con la cittadina di Hella, situata nelle vicinanze!

Vulcano Maelifell

Il Vulcano Maelifell, situato nel sud dell’Islanda, con la sua forma perfettamente conica rappresenta il classico vulcano. Durante la stagione calda, quando la neve si scioglie, le pendici del vulcano vengono ricoperte da un verdeggiante muschio.

Il parco è ricco di attrazioni naturali da vedere come vulcani, sorgenti termali e altri siti bellissimi ed unici. Il migliore periodo per andarci è l’estate (da luglio all’inizio di ottobre), negli altri periodi la strada è spesso bagnata e talvolta completamente allagata.

Non perdete tempo allora, l’Islanda vi aspetta! Prenotate volo e alloggio, e andate alla scoperta di uno dei Paesi più incredibili ed affascinati del pianeta.

Dove alloggiare in Islanda >>

Noleggiare una macchina per visitare l’Islanda >>

Benvenuto sul sito

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.