Malta

Situata nel cuore del Mediterraneo, a meno di 100 km dalla Sicilia e affacciata sulla Tunisia, Malta è stata nel corso della storia, al centro di ogni curiosità. La patria dell’Ordine dei Cavalieri è veramente sorprendente. Di dimensioni piccole ma di grande carattere, l’arcipelago offre meravigliose baie appartate, palazzi medievali e splendide chiese barocche. E poi locali notturni, attività eccitanti e sorprendenti meraviglie archeologiche, in qualsiasi periodo dell’anno.

Oltre all’isola di Malta l’arcipelago maltese comprende anche Gozo, Comino, Cominotto e Filfla. La maggior parte dei turisti la sceglie come destinazione per le loro vacanze soprattutto per il suo clima (ci sono più di 300 giorni di sole ogni anno) e le acque cristalline, che lo rendono uno dei posti migliori per fare snorkeling e immersioni nel Mediterraneo. L’acqua è infatti tra i più puliti della regione.




Ma l’attrazione principale di Malta risiede nei suoi straordinari 7.000 anni di storia. I visitatori possono esplorare alcune delle più antiche strutture in pietra del mondo, così come templi preistorici, catacombe romane e villaggi medievali. Fenici, romani, greci, siciliani e arabi l’occuparono prima delle dinastie europee, interessate in esso nel Medioevo. Ogni civiltà ha lasciato il suo segno e l’arcipelago ha un grande patrimonio storico.

Malta è anche una destinazione amata dagli sportivi.  Qui è possibile praticare passeggiate, arrampicate, windsurf, snorkeling e naturalmente immersioni subacquee. L’isola di Gozo è particolarmente raccomandata per questa ultima attività. Meno turistica e selvaggia, Gozo è un vero rifugio per coloro che trovano Malta troppo affollata.

Quando visitare Malta

L’alta stagione è da maggio-ottobre e i mesi più caldi sono da luglio a settembre, quando le temperature possono raggiungere i 30 gradi. In inverno, le temperature sono miti ma le serate possono essere abbastanza fredde a causa di venti leggermente più forti. Le precipitazioni sono basse sull’arcipelago e iniziano nel tardo autunno fino al tardo inverno. Se gli amanti del mare e delle spiagge scelgono i mesi estivi per visitare Malta i surfisti preferiscono i venti più forti dei mesi invernali.

La primavera e l’autunno sono probabilmente i tempi migliori per visitare questa isola unica, poiché le temperature sono un po’ più fresche, ma ancora adatte per prendere il sole e farsi una lunga nuotata. È anche il momento che la maggior parte dei turisti lascia l’isola e si ha un po’ più di pace e tranquillità.

Come vestirsi

Tra marzo e settembre sono raccomandati i vestiti leggeri in cottone o lino anche se in primavera e in autunno, nelle serate più fredde possono essere necessari vestiti più caldi. Un impermeabile leggero è consigliabile per l’inverno. A Malta, è consuetudine vestirsi la sera per cena. Evitate pantaloncini e tenute da spiaggia al ristorante. Nelle chiese si devono coprire le spalle e gli uomini non potranno entrare in pantaloncini. Sulle spiagge è vietato il nudismo e il monokini. Attenzione, costerà una multa in caso di disobbedienza.

Geografia

L’arcipelago maltese si trova al centro del Mediterraneo, con la più grande isola abitata, Malta, distante 93 km a sud di Sicilia e 290 km a nord dell’Africa. Gozo e Comino sono le uniche altre isole abitate. Il paesaggio di tutti e tre è caratterizzato da basse colline con campi terrazzati.

Malta, la più grande isola e il centro culturale e commerciale, ha una costa molto robusta, ricoperta da porti, baie, insenature, spiagge sabbiose e calette rocciose. Non ha montagne o fiumi.

Gozo è collegato a Malta con il traghetto ed è più verde, con molte colline pianeggianti e scogliere rocciose. Comino, la più piccola isola, è collegata a Malta e Gozo con il traghetto ed è scarsamente popolata.

Cosa vedere

  • I templi di Ggantija sull’isola di Gozo, istituiti tra il IV e il III millennio a.C, considerati tra i più antichi edifici sopravvissuti al mondo.
  • Blue Lagoon o Laguna Blu di Comino, dove sono state girate scene del film di successo, Troy
  • La Valletta, costruita in pietra arenaria dai Cavalieri di San Giovanni nel 1566. Nel 2018 Valletta porta il titolo di “Capitale europea della cultura”. Oggi è piena di chiese ornate, palazzi e musei adatti a una città con una storia così illustre. La città è piena di bar all’aperto che servono pastizzi tradizionali e molti ristoranti che cucinano un’autentica cucina maltese.
  • Mdina, con le sue imponenti mura, strade acciottolate e un’architettura affascinante. Seguite le orme dei cavalieri medievali e visitate la cattedrale, i sotterranei e il Palazzo Falson con la sua straordinaria collezione d’arte e di oggetti d’antiquariato. Dalla Piazza del Bastione, godetevi una vista mozzafiato sull’area circostante e sulla baia di San Paolo.
  • Esplora la Cittadella di Gozo, la fortezza di 7.000 anni fa sopra la città di Victoria, con la sua imponente facciata, l’architettura barocca e le viste spettacolari. Non perdetevi la Cattedrale di Santa Maria.
  • Hal Saflieni Hypogeum, un complesso sotterraneo di sale, camere, passaggi e sculture, costruito intorno al 3600 aC e scoperto solo per caso nel 1902.
  • La Grotta Azzurra, la grotta più famosa a Malta, con le sue acque profonde che mostrano splendidi colori abbaglianti, che vanno dal turchese al blu profondo. E’ situata vicino al villaggio di Zurrieq nel sud-ovest di Malta.
  • Golden Bay: Malta ospita una collezione di bellissime e incontaminate spiagge di sabbia, di cui Golden Bay, lungo tratto di sabbia scintillante, è forse il più spettacolare.
  • Grand Harbour, uno dei porti naturali più profondi del mondo, è stato in uso fin dai tempi dei fenici. Ha fornito una base ai Cavalieri di San Giovanni ed è stato utilizzato dagli inglesi per oltre 170 anni. Oggi è una zona molto più serena, con ristoranti, bar e con i tranquilli giardini di Barrakka.

 

Come arrivare a Malta

Arrivare a Malta in aereo

Il vettore nazionale è Air Malta. Altre compagnie aeree che operano voli diretti dall’Italia sono EasyJet e Ryanair. L’aeroporto di Luqa dista 6 km dal centro di Valletta, un tragitto di 25 minuti in autobus (circa 2 euro) e 15 minuti in taxi (circa 25 euro).

Arrivare a Malta in barca

Porti principali: Valletta, Marsaxlokk e Mgarr / Gozo.

Operatori di traghetti – Virtu Ferries (www.virtuferries.com) gestisce traghetti ad alta velocità per Malta da Sicilia.




Documenti necessari

I cittadini dell’UE hanno bisogno di un passaporto o carta d’identità nazionale valida per la durata del soggiorno. I cittadini dell’UE non hanno bisogno di un visto e possono rimanere per un periodo illimitato, ma devono registrarsi presso le autorità locali dopo tre mesi.

Ingresso con animali domestici

Se porti un animale da un altro Paese dell’UE, il tuo animale deve avere un microchip, un passaporto per animali e un certificato valido di vaccinazione contro la rabbia.

Salute

La situazione sanitaria del paese è buona, così come l’assistenza sanitaria di carattere ordinario e non vi sono difficoltà nel reperire alcun tipo di medicinale. Se improvvisamente ammalati o coinvolti in un incidente durante una visita a Malta, i viaggiatori europei potranno avere le cure mediche necessarie previste dall’assistenza sanitaria pubblica locale, se dispongono della Tessera Europea di Assicurazione Malattia (TEAM) cosiddetta Tessera Sanitaria. L’ospedale principale è Mater Dei a B’Kara, a Malta. Il viaggio in ambulanza è gratuito in caso di emergenza (telefono 112), a patto che si possa dimostrare di avere diritto al trattamento.

Cibo e bevande

L’acqua di rete è normalmente clorata e, anche se sicura, può causare dolci addominali addominali. L’acqua in bottiglia è disponibile ed è consigliata. I prodotti lattiero-caseari, le carni locali, i frutti di mare, i frutti e le verdure sono generalmente considerati sicuri da mangiare.

Alloggi

In linee generali le sistemazioni sono di qualità. L’industria alberghiera è un settore dinamico ei servizi si adattano rapidamente alle ultime esigenze del comfort moderno e alle tendenze decorative alla moda. L’offerta è concentrata nella cintura urbana ed è sufficientemente diversificata per soddisfare tutti i tipi di budget. In assenza di spiagge e accesso diretto al mare, gli stabilimenti si sono adattati e spesso hanno la piscina, e molti anche la palestra e il centro benessere. Tuttavia, le opzioni di alloggio rimangono più tradizionali e pochi alberghi offrono i pacchetti popolari all-inclusive

Lingua

Il maltese e l’inglese sono le due lingue ufficiali.

Religione

Il 98% della popolazione è cattolica (più dell’85% dei quali praticante).




Guidare a Malta

Viaggiare in auto a Malta è relativamente facile ma ricordatevi la guida è a sinistra e si sorpassa a destra. Sul posto ci sono numerose agenzie di noleggio e i veicoli possono essere affittati con o senza conducente. Ci si può spostare anche in moto o in bici.

Sul versante marittimo i traghetti forniscono collegamenti da un’isola all’altra. Il taxi è anche un buon modo per andare in giro, ma sicuramente più costoso del bus. Le auto bianche sono taxi pubblici e i neri rappresentano società private che devono essere contattate per telefono. L’isola dispone anche di una rete di trasporto pubblico affidabile, regolare ed economica, e molte linee di autobus collegano quasi tutti i punti di Malta, anche se in alcuni luoghi sarà necessario passare dalla stazione degli autobus di Valletta.

Telefonia

Prefisso per l’Italia: 0039

Prefisso dall’Italia: 00356

Elettricità

220 V ma le spine sono spine britanniche (con tre spine piatte). Avrete bisogno di un adattatore.

Blue Lagoon all'isola di Comino, Malta

Blue Lagoon all’isola di Comino, Malta

Commenti chiusi