Cosa vedere ad Assisi e quando andare

0
58

Assisi, nominata Patrimonio Mondiale dell’UNESCO, è una città con un incredibile e ricco patrimonio artistico, storico e culturale, con magnifici tesori architettonici (Basilica di San Francesco, …) e artistici (affreschi di Cimabue, Giotto, …) di incredibile valore storico.

Il centro storico della città, in perfette condizioni, conserva ancora la sua atmosfera medievale ed è la zona più bella ed affascinante da visitare, oltre quella con più monumenti e luoghi da vedere, mentre le due chiese di San Francesco e Santa Chiara sono senza dubbio i luoghi più visitati di Assisi.

La città è abbastanza piccola e può essere visita facilmente a piedi. Si consiglia comunque di iniziare la visita dalla parte alta della città (che è la parte più antica), in modo da poter godere della città scendendo dalla collina.

Cosa vedere ad Assisi

Basilica di San Francisco d’Assisi

La Basilica di San Francisco d’Assisi, divisa in chiesa superiore e chiesa inferiore (entrambe in stile gotico), è sicuramente il monumento più importante dell’Umbria. Questo storico edificio religioso custodisce le reliquie di San Francesco nella cripta sotterranea e vari importanti affreschi di Cimabue, Giotto, Cavallini e Pisano, tra gli affreschi medievali più belli del mondo.

Basilica di Santa Chiara

La Basilica di Santa Chiara è un altro splendido monumento gotico che custodisce le reliquie di Santa Chiara e l’autentico Crocifisso di San Damiano che, secondo la tradizione, parlò a San Francesco e ne indicò la vocazione. La basilica sorge su quella che era la Chiesa di San Giorgio, dove fu sepolto inizialmente San Francesco.

Basilica di Santa Maria degli Angeli

La Basilica di Santa Maria degli Angeli, situata nella città nuova, è una grande chiesa barocca costruita intorno alla cappella della Porziuncola, il più sacro degli edifici francescani. Il chiostro della basilica conserva ancora le celle abitate dai primi monaci, la cella dove morì San Francesco e il giardino in cui meditava, dove c’è una rosa senza spine che secondo la leggenda perse le spine per non ferire il santo.

Cattedrale di San Rufino

Cattedrale di San Rufino, dedicata all’omonimo santo, è il principale luogo di culto cattolico della città di Assisi. Sia gli interni che gli esterni presentano una bellissima architettura romanico-gotica. Ha probabilmente la facciata più bella di tutte le chiese della città. Al suo interno è conservato il fonte battesimale dove, secondo la tradizione, furono battezzati San Francesco e Santa Chiara.

Piazza del Comune

Piazza del Comune è la principale piazza di Assisi e la più visitata anche per il suo aspetto medievale. Tra i palazzi e monumenti più celebri: la cinquecentesca “Fontana dei tre leoni”, il Palazzo del Capitano del Popolo, il Palazzo dei Priori e il Tempio di Minerva, trasformato nel Cinquecento in chiesa di Santa Maria sopra Minerva, con il relativo campanile chiamato “Torre del Popolo” e con gli interni rinnovati e ridecorati in stile barocco.

Museo Diocesano e Cripta di San Rufino

Il Museo Diocesano e Cripta di San Rufino è un museo situato nei sotterranei della Cattedrale di San Rufino e del palazzo dei Canonici. Il museo ospita un’importante raccolta di reperti archeologici e di arte medievale, rinascimentale e barocca, oltre ad un archivio storico.

Rocca Maggiore

La Rocca Maggiore è una fortezza medievale in cima ad una collina che domina da più di ottocento anni la città. Situata a 500 metri di altitudine, si può raggiungere a piedi attraverso la porta Perlici. Al suo interno ospita un piccolo museo e offre una vista mozzafiato sulla zona circostante.

Quando visitare Assisi

Qualunque periodo dell’anno è un buon momento per visitare questa meravigliosa città. La primavera e l’autunno sono i periodi migliori: le temperature sono quasi sempre gradevoli, non ci sono moltissimi turisti come in estate, gli hotel offrono buone tariffe ed offerte, e l’ingresso alle basiliche, ai monumenti e ai musei è molto più agevole.

Vista panoramica di Assisi in Umbria, Foto da Istock

Benvenuto sul sito

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.