Cosa fare e vedere a Barcellona
Cosa fare e vedere a Barcellona

Barcellona, capitale della Catalogna, è diventata negli anni una delle città più visitate d’Europa. Seconda città della Spagna, Barcellona è affollata di turisti tutto l’anno e non a caso: la città offre una grande varietà di interessi come architettura, gastronomia, arte, storia e sport.

Ma non è tutto, ci si visita questa città anche per la sua sfrenata vita notturna e le lunghe spiagge sulle rive del Mar Mediterraneo.

La sfida più grande sarà stillare un elenco delle cose da fare e vedere a Barcellona.

Noi abbiamo creato questa lista delle cose migliori da vedere a Barcellona che ti permetterà di goderti una buona parte di ciò che la città ha da offrire.

Cosa vedere a Barcellona

La Sagrada Familia

cosa fare e vedere a Barcellona
L’interno della Sagrada Familia

Impossibile visitare Barcellona senza pianificare una visita alla Sagrada Familia.

La Sagrada Familia è l’opera del più famoso architetto catalano Gaudí, che ha plasmato il paesaggio architettonico di Barcellona fino alla sua morte nel 1926. Classificato come Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO, è il monumento più visitato della Spagna e il più emblematico di Barcellona.

L’edificio è impressionante, con tutti i suoi dettagli e riferimenti cattolici. Fondendo gli stili gotico e Art Nouveau in un modo nuovo, la basilica si ispira anche alla natura. I colori brillanti e rappresentazioni di animali non convenzionali (camaleonti, tartarughe, pellicani …) incarnano la convinzione di Gaudí che la natura e il divino sono indissolubilmente legate.

Per quanto riguarda gli orari, la Sagrada Familia è aperta tutti i giorni dalle 9:00 alle 18:00, 19:00 o 20:00 a seconda della stagione.

Suggerimento: le file sono molto lunghe per entrare nella Sagrada Familia, quindi è consigliabile acquistare i biglietti in anticipo. Prenotare il tuo biglietto online è un notevole risparmio di tempo e ti permette di visitare altre cose, soprattutto se sei a Barcellona solo per qualche giorno.

Park Güell

Barcellona una delle principali mete turistiche della Spagna

Il Park Güell, situato nella parte alta di Barcellona, ​​è un altro dei capolavori di Antoni Gaudí e uno dei luoghi da non perdere a Barcellona. Questo parco pubblico in cui le sculture, le fontane e gli edifici sono ispirati alle forme ondulate della natura, è uno dei più belli del mondo.

Costruito tra il 1900 e il 1914 per ordine di Eusebi Güell, amico e mecenate di Gaudí, il parco era originariamente destinato a essere una città giardino con circa 60 case. Infine, solo quattro case sono state costruite per ragioni di budget.

Alcuni anni fa il parco ha limitato il numero degli accessi e per entrare si deve pagare il biglietto. Ogni mezz’ora l’ingresso è consentito a solo 400 persone, quindi si formano lunghe file. Un modo per evitarli è acquistando online una visita guidata.

Accanto al Park Güell puoi visitare anche il parco Creueta del Coll. È un posto da non perdere e avrai una superba vista della città di Barcellona, di fronte al mare.

Casa Batlló e Casa Milà

La facciata ondulata e i mosaici caleidoscopici di Casa Batlló ne fanno uno dei siti più emblematici e visitati della città. È una delle due ville progettate da Gaudí su Passeig de Gracia. Soprannominata Casa del Ossos (la casa delle ossa), è un patrimonio mondiale dell’UNESCO.

L’eccezionale facciata modernista racchiude un mondo di sorprese e sottili dettagli architettonici. Consigliamo vivamente di visitarlo perché è impressionante.

Orari di visita Casa Batlló – tutti i giorni dalle 9:00 alle 21:00.

L’altra villa di Gaudí sul Passeig de Gracia è Casa Milà, soprannominata “La Pedrera” (“la cava di pietra” in catalano). Elencato come sito del patrimonio mondiale dell’UNESCO, l’edificio è riconoscibile da lontano con la sua facciata bianca ondulata. Su 5 piani e 4.500 m², è possibile scoprire tutto il genio architettonico di Gaudi e immergersi nel suo universo unico.

Se vuoi visitare Casa Mila in modo insolito, ti consiglio di prenotare i biglietti per una visita serale. Dalle ore 21:00, in diverse parti dell’edificio si svolgono proiezioni audiovisive.

Orari di visita Casa Mila – tutti i giorni dalle 9:00 alle 21:00, da marzo a ottobre chiude alle 18:30.

Quartiere Barri Gòtic 

Il Quartiere Gotico è il quartiere più antico di Barcellona, con un’origine che risale all’epoca romana, dalla quale è ancora possibile vedere alcuni resti dell’antica città di Barcino.

Durante il periodo medievale sono stati costruiti diversi edifici e palazzi in stile gotico, che insieme alle sue strade strette, ai negozi locali e ai tapas bar, ne fanno un quartiere perfetto per passeggiare.

Ci sono diversi posti nel quartiere che vale la pena visitare, come la bellissima Plaza Real, il quartiere ebraico, il Carrer del Bisbe dove troverete lo splendido ponte neogotico noto come “Pont del Bisbe”.

E ancora: la chiesa di Santa Ana, la Cattedrale da Santa Creu i Santa Eulalia, il Palau del Bisbe, la Plaza del Rey con il Museo della Storia della Città, il Tempio di Augusto…

La Rambla e La Boqueria

cosa-vedere-barcellona
Cosa vedere a Barcellona – Mercato della Boqueria

Il Quartiere Gotico è delimitato da La Rambla, un viale pedonale ombreggiato che scende da Plaça de Catalunya a Port Vell. C’è una grande corsia pedonale centrale e due strade che corrono al suo fianco. Troverete bar, ristoranti, chioschi, artisti, negozi di ogni genere, venditori ambulanti e molte persone!

Giorno e notte questa strada è molto affollata. Quindi lasciati trasportare dalle onde della marea umana, verso il mare! In fondo al viale, puoi ammirare la Colonna di Colombo.

Nel mezzo delle Ramblas c’è il famoso mercato della Boqueria. Mecca gastronomica che attira più di 45.000 visitatori al giorno, La Boqueria è forse il mercato alimentare più famoso del mondo, e per una buona ragione. Tutte le specialità della regione sono qui. Prosciutti, salsicce, frutta e verdura, pesce e frullati succulenti! È un posto ricco di gusti e colori! Da non perdere … Attenzione è chiuso la domenica e il lunedì.

Castello e Montjuic Park

La collina di Montjuic è un promontorio di 173 metri di altezza che sovrasta la città, e rappresenta il “polmone verde” di Barcellona. È diventata uno dei migliori punti panoramici della città e uno dei luoghi preferiti dai turisti e dai locali.

Da Plaza España, attraversando le torri veneziane, è possibile accedere alla Fontana Magica di Montjüic, dove di notte si svolge uno spettacolo di luci e acqua. Da lì, salendo le scale, raggiungerai il Museo Nazionale d’Arte della Catalogna, con una vasta collezione di arte romanica.

Potete visitare lo Stadio Olimpico Lluis Companys, il Palau Sant Jordi e la Torre di Calatrava. Nella parte superiore si erge il Castello di Montjuic, una fortezza difensiva con una splendida vista sulla città e sul mare.

Un buon modo per arrivare in cima è da Avenida Miramar, prendendo un biglietto per la cabinovia di Montjuic, da cui si può godere una vista mozzafiato.

Il Camp Nou

Per gli appassionati di calcio, si puo fare il tour del Camp Nou, lo stadio e sede del FC Barcellona (“Barça” per i tifosi). Camp Nou è il più capiente stadio di Spagna e di tutta l’Europa. La sua capienza di 99354 spettatori, lo piazza davanti al nuovo impianto londinese di Wembley e al Santiago Bernabéu di Madrid.

Sebbene nulla possa essere paragonato a una partita al Camp Nou, è possibile godersi l’atmosfera dello stadio con una visita guidata che ti permette di attraversare il tunnel dei giocatori, gli spazi a loro dedicati, e andare al bordo del mitico prato.

Ospedale di Santa Creu i Sant Pau

L’ospedale di Santa Creu i Sant Pau, costruito tra il 1902 e il 1930 dall’architetto modernista Lluís Domènech i Montaner e suo figlio, è un altro degli edifici di Barcellona dichiarato Patrimonio dell’Umanità.

Situato molto vicino alla Sagrada Familia, questo ospedale sorprende per una serie di edifici modernisti di mattoni rossi e una grande piazza centrale, che all’epoca, con la sua atmosfera gradevole, aiutava la guarigione dei pazienti. Nel 2009 l’ospedale e il team medico si sono trasferiti in nuove strutture situate nell’estremo nord.

La visita può durare da una a due ore, dal momento che ci sono diverse mostre per conoscere la storia dell’ospedale. La prima domenica di ogni mese l’ingresso è gratuito.

Museo Picasso

Pablo Picasso potrebbe essere originario di Malaga, nel sud della Spagna, ma scelse Barcellona, la città dove studiò come giovane artista, come sede del suo museo. Il museo ospita circa 4251 dei primi lavori di Picasso (sculture, dipinti e incisioni), ed è una rappresentazione quasi completa del suo portfolio.

Le opere di Picasso non sono, tuttavia, l’unica attrazione del Museo Picasso; le cinque grandi case e palazzi del tredicesimo e del quattordicesimo secolo che compongono il museo nel quartiere del Born sono lorro stessi un’attrazione.

Port Olímpic e le spiagge

Barcellona ha una spiaggia per ogni tipo di viaggiatore. Tempo permettendo (quasi tutti i giorni dell’anno), le pittoresche spiagge e le banchine piene di yacht a Port Olímpic sono raggiungibili con una breve corsa in metropolitana.

Luogo tranquillo per una passeggiata di un giorno, di notte il lungomare si trasforma in un luogo di festa dove le discoteche come Pacha Barcelona, ​​Shoko Club, Carpe Diem o Opium sono aperte fino al mattino presto.

Plaza della Catalogna

Per continuare a visitare Barcellona, suggeriamo quindi di andare a Plaza de Catalunya, (Plaça de Catalunya) che si trova alla fine della Rambla. È il centro nevralgico della città, all’incrocio tra Las Ramblas, Rambla de Catalunya e Passeig de Gracia.

Plaça de Catalunya è anche il punto di partenza per molte linee della metropolitana e dei treni di Ferrocarrils de la Generalitat de Catalunya (FGC). È da qui che sarai in grado di muoverti facilmente se vuoi scoprire Barcellona utilizzando i mezzi pubblici.

Come arrivare a Barcellona

Barcellona è facilmente raggiungibile dalle principali città italiane in aereo. I voli sono relativamente convenienti in qualsiasi momento dell’anno, a patto che tu prenoti con un bel po’ di anticipo.

Per trovare un volo economico per Barcellona, puoi utilizzare il sito del nostro partner Skyscanner. Arrivando all’aeroporto di Barcellona El Prat, non dimenticare di prendere la navetta Aerobus per raggiungere il centro città, oppure utilizzare il servizio transfert privato, molto conveniente se si è in gruppo.

A un’ora di macchina dal confine francese, la capitale catalana è raggiungibile anche in treno.

Dove dormire a Barcellona

Per dormire a Barcellona, le scelte sono molte, a seconda dei tuoi desideri. La città offre oltre 2000 hotel. Ogni quartiere offre qualcosa di diverso dalle altre e ognuna ha una sua atmosfera particolare. Se ad esempio vuoi stare nella parte storica di Barcellona dovresti alloggiare nei quartieri Gòtic o Born.

Come muoversi a Barcellona

Spostarsi a Barcellona con i mezzi pubblici è un modo abbastanza semplice e conveniente per visitare la città. I veicoli e le strutture sono pulite, moderne e tutti i punti turistici della città sono ben serviti dalla sua rete urbana.

Cosa fare e vedere a Barcellona
Cosa fare e vedere a Barcellona

1 COMMENT

Benvenuto sul sito

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.