Vacanze in Abruzzo: mare, montagna, città e parchi da visitare

0
29
abruzzo-corvara

Situata sulla costa orientale dell’Italia centrale, l’Abruzzo è una regione ricca di bellezze e di paesaggi spettacolari, con numerose località balneari, laghi meravigliosi, parchi incontaminati, catene montuose mozzafiato, castelli e borghi medievali, monasteri e rovine romane.

Conosciuta come la regione più verde d’Italia, l’Abruzzo ospita numerosi parchi all’interno dei suoi confini: il Parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, il Parco nazionale della Majella e il Parco nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, il Parco naturale regionale Sirente-Velino e numerose aree protette che rappresentano più del 35% della sua superficie totale.

Molta apprezzata anche la costa abruzzese che ospita anche numerose spiagge, belle, lunghe e sabbiose. Molte di esse sono state decorate con il prestigioso premio “bandiera blu” per la pulizia e le strutture.

Non dimentichiamo i suoi bellissimi borghi, la regione ne conta 23 classificati tra i più belli d’Italia e persino l’HuffingtonPost ha citato l’Abruzzo nel suo articolo “I 12 migliori posti al mondo in cui vivere o andare in pensione”.

La sua posizione privilegiata e il clima, le consentono di offrire a turisti e residenti un’ampia varietà di attività durante tutto l’anno.

La scelta dell’alloggio è vasta. Si può soggiornare in un hotel, appartamenti o residence turistici al mare, in montagna o in città. Altra scelta interessante in questa verde regione è quella di alloggiare in un agriturismo con soggiorni in fattoria o in montagna in paesaggi spesso incantevoli vicino ai borghi sopra citati ed assaggiare l’ottima cucina e i vini regionali.

Vacanze al mare in Abruzzo

La costa adriatica abruzzese è una popolare destinazione turistica, con chilometri di spiagge sicure e di sabbia dorata e soffice. È una costa unica e invidiabile, con acque trasparenti che lambiscono la riva e una rigogliosa vegetazione mediterranea che adorna il paesaggio.

L’intera zona è ideale per una vacanza rilassante e confortevole, particolarmente adatta alle famiglie. Moderne località balneari, impianti sportivi, numerosi negozi, ottimi ristoranti e una vivace vita notturna fanno dell’Abruzzo una meta prediletta anche dai giovani.

Tra le località balneari più famose citiamo:

Martinsicuro – ai piedi delle montagne

Alba Adriatica – si distingue per le sue lunghe spiagge di sabbia bianca, fresche pinete e una pista ciclabile che percorre tutto il lungomare.

Pineto – nota per il suo parco ombreggiato e la lunga pista ciclabile. È una zona tranquilla, ideale per le famiglie, con un mare limpido con bassi fondali e molte aree giochi dedicati ai più piccoli.

Montesilvano – è una località molto apprezzata per i suoi bassi fondali, perfetti per le famiglie con i bambini

Pescara – una città vivace e moderna, con una buona vitta notturna e con il più grande porto turistico dell’Adriatico. L’atmosfera calda e accogliente lo rende attraente per persone di tutte le età.

Francavilla al mare – famosa per le sue lunghe spiagge e le torri medievali

Costa dei Trabocchi – a sud di Pescara, la costa inizia a cambiare da ampie spiagge sabbiose, a scogliere spettacolari e baie appartate. Ottima zona per le immersioni subacquee.

Vasto – senza dubbio la città che meglio coniuga spiagge e cultura. La zona è ricca di porticcioli.

San Salvo Marina – una piccola e affascinante cittadina con spiagge magnifiche e ben attrezzate.

Altre località di villeggiatura rinomate sono Tortoreto, Giulianova, Silvi Marina e Roseto degli Abruzzi.

Trova un hotel, appartamento o B&B per le tue vacanze in Abruzzo

 

Vacanze in Montagna in Abruzzo

Ci sono tre diversi parchi nazionali italiani all’interno dei confini abruzzesi – il Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, il Parco Nazionale del Monte Majella e il Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga – così come il Parco Regionale Sirente Velino e diverse Riserve Naturali.

Insieme coprono più di un terzo del territorio e sono il regno dei fiori e della fauna selvatica, con lupi, linci, orsi, ecc. Ma questi animali selvatici sono difficili da osservare senza l’aiuto delle guide del parco nazionale che organizzano regolarmente escursioni guidate.

Sono numerosi i sentieri che percorrono queste montagne, e rappresentano un’ottima opportunità per scoprire i magnifici paesaggi e la ricca flora e fauna della regione. Infatti, nelle aree protette abruzzesi è custodito oltre il 75% delle specie animali e vegetali d’Europa.

La regione detiene anche le vette più alte dell’Appennino peninsulare: il Gran Sasso d’Italia (2 914 m s.l.m.), il Sirente-Velino (2 487 m s.l.m.) e la Majella (2 793 m s.l.m.).

Molti visitatori vengono in Abruzzo per le sue famose località sciistiche come  Campofelice, Campo Imperatore, Ovindoli, Rivisondoli, Pescocostanzo, Prati di Tivo, Roccaraso, Scanno e Tagliacozzo.

Cosa vedere in Abruzzo

Lago di Scanno

cosa-vedere-in-abruzzo-lago-di-scanno

Il Lago di Scanno è il più grande lago naturale d’Abruzzo, e il più suggestivo, dall’incredibile forma di cuore. Si tratta di una destinazione tranquilla e pittoresca appena a nord del Parco Nazionale d’Abruzzo. Il viaggio per arrivarci, attraverso le montagne rocciose, offre viste panoramiche sui paesaggi mozzafiato della regione.

Il lago verde smeraldo e l’aria fresca di montagna sono perfetti per il relax, ma si può passare il tempo anche facendo birdwatching o una escursione in canoa o in pedalò. E dopo una passeggiata vale senz’altro la pena visitare Scanno, e il suo magnifico centro storico fatto di antiche case addossate le une alle altre, scalinate e i fitti vicoli che si susseguono.


Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga

Il parco nazionale del Gran Sasso, istituito nel 1991, è il terzo Parco Nazionale più grande d’Italia per estensione territoriale e una delle aree protette più grandi d’Europa.

Il parco comprende il massiccio del Gran Sasso e la catena dei Monti della Laga ed è composto da un insieme di montagne, con la vetta più alta d’Abruzzo, il Corno Grande, che raggiunge i 2.912 metri sul livello del mare.

Il Gran Sasso ha uno scenario incredibile fatto di pendii scoscesi e vette maestose dalle quali si può ammirare il mare Adriatico e gran parte dell’Italia centrale. I suoi paesaggi sono caratterizzati da boschi, cascate e laghetti e punteggiati da borghi antichi, castelli, abbazie, eremi e grotte. Da non perdere la Cascata del Caccamo nelle Gole del Salinello.

La bellezza del parco può essere goduta seguendo i suoi molteplici percorsi a cavallo, in bicicletta o a piedi. Numerose escursioni permettono di apprezzare gli altipiani, come quello di Campo Imperatore, conosciuto come “il piccolo Tibet”.

Oltre che per la sua fauna abbondante, con animali rari come lupi, gatti, cinghiali e orsi, il parco è riconosciuto in tutto il mondo anche per la diversità delle piante che ospita, con più di 2000 specie di piante presenti!


Rocca Calascio 

La sua principale attrazione sono i resti di una fortezza del XIII secolo, una delle vestigia più antiche d’Italia ed anche una delle più alte dell’Appennino, a 1.460 metri sul livello del mare.

La sua posizione, arrocata in cima ad una collina, rende la passaggiata per vederla una vera sfida, ma la ricompensa delle viste spettacolari dalla cima ne vale la pena.

Per raggiungere il castello si può lasciare l’auto in paese e proseguire a piedi seguendo per circa 30 minuti un sentiero piuttosto ripido. Oppure si può raggiungere quasi la cima in macchina e camminare solo 10 minuti.


Alba Fucens

Queste rovine di un’antica città italica sono un vero gioiello nascosto, circondate dalle catene montuose del Monte Velino e della Majella e da rigogliose colline verdi.

Qui troverai alcuni splendidi esempi di rovine romane e medievali tra cui un antico anfiteatro che è ancora utilizzato oggi per concerti, teatro e altri eventi.

Nella zona ci sono anche un mercato, terme, rovine di un castello e un tempio, che lo rendono un luogo ideale per una gita di un giorno.


L’Aquila

L’Aquila, situata ai piedi del Gran Sasso, è la città più conosciuta oltre che capoluogo della regione. È famosa per il suo ricco patrimonio artistico.

Da non perdere la magnifica Basilica di San Bernardino, il suo castello cinquecentesco, o la Fontana delle 99 cannelle (detta anche fontana della Rivera), decorata con novantatré mascheroni in pietra e sei cannelle singole.

Uno dei migliori esempi di architettura romanica in Abruzzo è la Basilica di Santa Maria de Collemaggio. Costruita nel 1287 è stata un importante sito religioso nel corso della storia, con il mausoleo di Papa Celestino V trovato all’interno.

Purtroppo il terremoto del 6 aprile 2009 ha provocato gravi danni alla città e al suo patrimonio storico e artistico.

Nei dintorni sono presenti molteplici testimonianze della complessa storia d’Abruzzo, dal famoso Castello Piccolomini di Celano, oggi sede del Museo Archeologico e d’Arte Sacra, ai resti dell’antica città romana di Alba Fucens.

Trova un alloggio a l’Aquila

Chieti Alta

Situata sulle colline vicino alla costa, a oltre trecento metri d’altitudine, Chieti Alta è una balconata sulla regione, che regala un susseguirsi di scorci panoramici. La città è ricca di resti ed edifici che ne raccontano le vari fasi storiche. Nel suo dedalo di vicoli caratteristici si trovano belle chiese, palazzi e piazzette.

Si può visitare la chiesa di San Francesco della Scarpa, la Cattedrale di San Giustino, l’Esedra della Pescheria, una bella struttura semicircolare con porticato, il Museo Palazzo de’ Mayo, e il Museo Archeologico Nazionale, con i suoi resti preistorici e le sue testimonianze delle civiltà greca e romana.

Trova un alloggio a Chieti 

Sulmona

Situata a ridosso del Parco nazionale della Majella, nel cuore dell’Abruzzo, questa tranquilla cittadina medievale, patria del poeta Ovidio, è famosa in tutto il mondo per la produzione dei confetti.

Sulmona è ricca di storia e tradizioni e conserva preziose testimonianze artistiche e storiche di grande fascino, tra cui il famoso eremo di Celestino V, l’acquedotto medievale del XII secolo, la chiesa di San Filippo Neri e quella di Santa Chiara, la cattedrale di San Panfilo e Piazza Garibaldi, una delle più grandi d’Italia.

Da non perdere anche la bellissima chiesa di San Francesco della Scarpa e il complesso della Santissima Annunziata, dichiarato monumento nazionale nel 1902. Nelle immediate vicinanze, l’Abbazia Celestina dello Santo Spirito merita una visita per la sua chiesa e le sale barocche restaurate.

Infine, Sulmona è un punto di partenza ideale per esplorare il Parco della Majella e il Parco Nazionale d’Abruzzo.

Trova un alloggio a Sulmona

Pescara

Sebbene non sia il capoluogo della regione, è una delle città più visitate della zona. Conosciuta da molti per essere stata la casa del celebre poeta Gabriele D’Annunzio, questa città portuale, anno dopo anno, guadagna popolarità grazie alla sua vivace vita notturna e ai festival di musica e arte.

Pur avendo un aspetto prevalentemente moderno, ospita diversi siti di interesse religioso, architettonico e archeologico, come la Basilica di Santa Maria dei Sette Dolori, la Cattedrale di San Cetteo, la casa natale di D’Annunzio e corso Manthoné, cuore della Pescara vecchia e centro della movida pescarese.

Non mancano anche i bellissimi spazi all’aperto come il Parco D’Avalos, il porto turistico, il più importante di tutta la costa abruzzese, e naturalmente, il lungomare. Molto amata è la larga e moderna spiaggia di Pescara. Durante il periodo estivo, i suoi stabilimenti balneari si trasformano in vere e proprie discoteche sul mare.

Trova un alloggio a Pescara

Il Parco della Majella

Il parco è costituito da un massiccio intervallato da profonde vallate e gole ed ospita una fauna ricchissima, tra cui grandi mammiferi, come il lupo, l’orso marsicano, il camoscio appenninico e una vastissima varietà di flora composta da oltre 2000 specie.

È una riserva ecologica come nessun’altra. Al suo interno si trovano ben sette riserve naturali statali e diversi beni d’interesse culturale, tra i più importanti d’Abruzzo.


Costa Dei Trabocchi

Un posto unico. Una costa lunga 133 chilometri, formata da bellissime località marine, calette di ciottoli, scogliere, pinete e lunghissime spiagge.

Ma i veri protagonisti di questa parte di costa sono i trabocchi, piccole costruzioni in legno, sul mare, somiglianti a palafitte, che venivano utilizzate per la pesca. Attualmente la maggior parte dei trabocchi non lavora più per la pesca ma offre, piuttosto, servizi di ristorazione.

Le località più belle della costa sono Ortona, Ripari di Giobbe e Punta dell’Acquabella, da dove comincia la costa dei Trabocchi.


Santo Stefano di Sessanio

Si tratta di un borgo medievale, iscritto tra i Borghi più belli d’Italia. Situato in provincia dell’Aquila, a ben 1250 metri sul livello del mare, Santo Stefano di Sessanio costituisce una delle porte di accesso all’interno del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga.

Tra le sue strette vie si possono visitare la Casa del Capitano, il Palazzo delle Logge, residenza nobiliare oggi trasformata in un albergo diffuso, la porta Medicea, la Chiesa di Santo Stefano, la Cappella medicea di Santa Maria delle Grazie o del Carmine ed altre costruzioni che risalgono al ‘400.

Per gli amanti del trekking c’è il Laghetto di Santo Stefano, il Percorso naturalistico fino a Rocca Calascio o il Percorso sciistico per l’Ippovia del Gran Sasso.


Parco Nazionale della Majella

Il Parco Nazionale della Majella è uno dei tre parchi nazionali della regione. È uno degli ecosistemi appenninici meglio conservati, composto da più di 100 km quadrati di montagne e canyon immacolati da esplorare.

Nei mesi più caldi, i suoi sentieri escursionistici sono l’attività ideale per chi ama i grandi spazi aperti. Da non perdere nella zona l’Eremo di San Bartolomeo in Legio, il rifugio di roccia più famoso d’Abruzzo, appena fuori dal paese di Roccamorice, scavato nella montagna e immerso nel silenzio dei boschi circostanti, e l’Eremo di Santo Spirito, uno dei più importanti monasteri della Majella.

Sono entrambi così suggestivi che, circa 800 anni fa, il futuro papa Celestino V li scelse come luoghi della sua meditazione e delle sue preghiere.


Altri luoghi da visitare in Abruzzo

Atri – una delle città più antiche dell’epoca preromana ricca di arte e cultura. È una piccola località, facilmente percorribile, ma che attira l’attenzione soprattutto per il suo aspetto religioso. La sua Basilica Concattedrale è considerata la Cappella Sistina d’Abruzzo per la sua bellezza.

Pescoconstanzo – È considerata la cittadina più bella di tutta Europa, per la sua architettura barocca e rinascimentale. Il monumento più importante del luogo è la sua chiesa, a cui si accede salendo la sua grande scalinata. Questo luogo ha acquisito la sua fama tra gli amanti dello sci, grazie alla sua vicinanza alle migliori piste.

Le grotte di Stiffe – un complesso di grotte carsiche, situate all’interno del parco naturale regionale Sirente-Velino, che regalano uno scenario fantastico con il fiume sotterraneo che salta sulle rocce creando straordinari effetti sonori e suggestive cascate. All’interno delle Grotte vengono effettuate numerose manifestazioni come il Presepe vivente in Grotta.

Lago di Barrea – un lago artificiale situato in provincia dell’Aquila, di una bellezza che mozza il fiato. Il migliore punto da dove contemplare il lago è il belvedere situato proprio lungo la strada principale, nel centro del paese.

Silvi Alta – un borgo medievale a 250 metri sul livello del mare e uno dei posti più belli della Costa Adriatica, famoso per il suo belvedere che circonda quasi tutto il borgo e dal quale si può ammirare tutta la costa, il mare immenso, le montagne.

Civitella del Tronto – è un altro incantevole paese del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga. Ospita la fortezza più grande d’Italia e la seconda d’Europa, che offre una vista a 360 ° su tre diverse catene montuose, il villaggio sottostante e il mare Adriatico.


Cosa fare in Abruzzo

Abruzzo offre diverse tipologie di vacanze, tutte emozionanti e ricche di sorprese. Sono tanti gli sport che si possono praticare a contatto con la natura.

Gli amanti dello e dello snowboard possono visitare le vette dell’Appennino e le rinomate località turistiche Roccaraso, Rivisondoli, Pescasseroli e Campo Imperatore. I magnifici paesaggi del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise offrono diversi itinerari per lo sci di fondo.

Per chi pratica il trekking, le escursioni a piedi o in bicicletta ci sono diverse aree protette e luoghi di particolare pregio naturalistico come le splendide Gole del Sagittario, le cascate dello Zompo lo Scchioppo, oppure i laghi di Penne e Serranello.

Dal Gran Sasso al Sirente l’ambiente di alta montagna è particolarmente adatto per l’alpinismo e l’arrampicata.

Ci sono innumerevoli possibilità di escursioni a cavallo, come nel Parco del Gran Sasso e dei Monti della Laga che ospita un percorso di centinaia di chilometri attraverso ambienti naturali di particolare pregio.

Lungo il litorale è possibile praticare tutti gli sport acquatici come vela, canoa, pesca, windsurf, grazie alla presenza di spiagge attrezzate e strutture moderne. Ci sono anche diverse piste ciclabili tra pinete. Di notte ci si può divertire nelle discoteche, locali e ristoranti delle diverse località costiere.

Non mancano gli itinerari religiosi verso luoghi di devozione immersi nella tranquillità, tra cui il famoso Eremo di Celestino V, racchiuso in una parete rocciosa, o la chiesa romanico-gotica di Santa María de Propezzano nella Valle del Vomano.

Gli amanti della gastronomia possono viaggiare tra uliveti e vigneti, dalla costa adriatica fino nell’entroterra per visitare cantine e degustare vini, oli e squisiti prodotti locali.

Da non perdere, infine, le feste religiose e gli eventi culturali, come la famosa Festa della Perdonanza a L’Aquila, la festa dei Serpari a Cocullo, il Presepe Vivente di Rivisondoli oi numerosi pellegrinaggi che si svolgono nei paesi.

Come arrivare in Abruzzo

In Aereo – c’è un solo aeroporto in Abruzzo, ed è a Pescara, a circa 20 minuti dal centro città. L’aeroporto non è molto grande, ma dispone di diversi voli nazionali e internazionali.

Col treno – sia le città grandi che quelle piccole sono ben collegate tra loro col treno. Se decidi di andare da Roma a Pescara, il viaggio costa circa € 15 e impiega 4 ore. Se invece arrivi da Milano, il viaggio dura circa 4 ore e mezza e costa circa € 50. Per maggiori informazioni su orari e prezzi visita direttamente la pagina di Trenitalia.

In autobus – in alcuni casi, l’autobus è molto più pratico ed economico del treno. Ad esempio, un FlixBus in partenza da Roma per Pescara impiega solo tre ore e costa meno di 10 €.

Infine, ti consiglio di noleggiare un’auto per esplorare la zona. Questo ti permetterà di avere una maggiore indipendenza in termini di percorso e di orari e di raggiungere e visitare in piena libertà anche i Parchi Naturalia. Le strade e le autostrade sono ben collegate e sicure.

abruzzo-corvara

Benvenuto sul sito

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.