dormire-nelle-cinque-terre

Sulla riviera occidentale della Liguria, a ovest di La Spezia, troverete una striscia di 130 km di baie, calette e borghi storici arroccati sulle scogliere: le Cinque Terre. Patrimonio mondiale dell’UNESCO dal 1997, le Cinque Terre sono un gruppo di cinque borghi secolari – Monterosso al mare, Vernazza, Corniglia, Manarola e Riomaggiore – arroccati su una costa aspra e ripida. Sono molto vicini l’uno all’altro e collegati da una linea ferroviaria.
Ma dove alloggiare per visitare le Cinque Terre?

Si tratta di un posto molto speciale dove l’orografia capricciosa della zona ha creato un luogo affascinante e unico. La scelta tra i cinque borghi sarà difficile. Tutti hanno una vista spettacolare sul mare e le case multicolori, così caratteristiche della zona. Tuttavia, ognuno ha il proprio profilo, la sua anima, la sua atmosfera …

Scopriamo quali sono le migliori zone dove soggiornare.

Dove alloggiare per visitare le Cinque Terre

Le Cinque Terre sono dichiarate Patrimonio dell’Umanità, il che costringe gli splendidi villaggi che compongono l’area a preservarne il colore e l’architettura tradizionale. Pertanto, qui non troverete resort o hotel maestosi, ma alloggi tradizionali e semplici, che sono ciò che dà alla zona la sua identità.

In generale, soggiornare nelle Cinque Terre non è economico, molto meno durante i mesi estivi. Le cinque località sono costose e hanno un’offerta di alloggi ristretta, limitata agli hotel famigliari.

D’altra parte, Levanto, La Spezia e Portovenere sono alternative eccellenti dove alloggiare per visitare le Cinque Terre. Sono più economiche e hanno un’offerta alberghiera molto più ampia e variegata rispetto alle città che compongono la zona delle Cinque Terre.

La Spezia

dove-alloggiare-per-visitare-le-cinque-terre-la-spezia

Questa accogliente città si trova nel Golfo dei Poeti, di fronte al Mar Ligure. A solo 20 km di distanza, costituisce la porta d’ingresso per le Cinque Terre e, quindi, per il parco nazionale.

Ha un patrimonio monumentale di grande valore, i cui massimi rappresentanti sono il castello di San Giorgio, la cattedrale di Cristo Re o la chiesa di Santa Maria Assunta, che è la più antica della città.

A ciò si aggiunge la sua vasta gamma di musei: il Museo del Castello, il Museo Sigilio, il Museo Civico Amedeo Lia, il CAMeC o quello Tecnico Navale.

La sua costa è ricca di spiagge con acque cristalline, protette da enormi colline coperte di verde, scogliere e falesie. I suoi fondali marini sono caratterizzati da pareti rocciose, burroni e cavità, ideali per le immersioni o lo snorkeling.

La Spezia è molto ben collegata ai villaggi delle Cinque Terre che possono essere raggiunte con il treno regionale, che corre lungo la costa, le barche oppure con l’auto che permette di scoprire gli impressionanti paesaggi che decorano questa regione.

L’offerta di alloggi è molto varia, ha un ottimo rapporto qualità-prezzo e include alloggi per tutte le tasche. Questo lo rende una delle zone preferite dove alloggiare per visitare le Cinque Terre. Inoltre, è un buon punto di partenza per visitare le aree vicine ed offre una vivace vita notturna.


Riomaggiore

dormire-alloggiare-per-visitare-le-cinque-terre-riomaggiore

Questo è il primo borgo delle Cinque Terre che si incontra arrivando da La Spezia. È tranquillo e silenzioso ed è organizzato attorno ad una strada principale adornata da case colorate, accoglienti caffè e gelaterie.

Riomaggiore è coronato da un bellissimo castello medievale e si apre su un porto decorato con una bella spiaggia rocciosa.

Da qui parte il sentiero Azzurro. Questo percorso che collega i cinque borghi e corre tra incredibili paesaggi è imperdibile per gli amanti del trekking. Come è imperdibile anche camminare tra i vigneti che circondano Riomaggiore o visitare il santuario della Madonna di Montenero.

L’offerta di alloggi è un po’ più piccola rispetto a La Spezia ed è composta da sistemazioni tradizionali e familiari. Quindi, come puoi immaginare, i prezzi sono generalmente piuttosto alti: la media è di circa € 100 a notte. Questa cifra aumenta durante l’alta stagione, ovvero nei mesi estivi.


Corniglia

Corniglia è il più piccolo di tutti i borghi e anche il più singolare, dal momento che non ha accesso diretto al mare, ma si erge in cima a una scogliera, a 100 metri sopra di esso. Si trova a 3 minuti di treno da Manarola e 5 minuti da Riomaggiore.

Dei cinque villaggi, Corniglia è il più piccolo e anche il meno accessibile. Dalla stazione ferroviaria bisogna salire 382 gradini per raggiungerlo, o prendere un autobus locale che ti risparmia una tale scalata.

Certo, ne vale la pena, perché dall’alto il panoramica è impagabile, permettendo di contemplare Vernazza, Manarola e l’immensità della costa.

Queste caratteristiche orografiche indicano che è uno dei meno popolari, ma anche il più autentico e rurale, la cui essenza e ambiente rimangono invariati. Il vantaggio è che una volta che si arriva in cima è relativamente piatto, quindi è facile passeggiare per le sue strade.

Corniglia si articola attorno a Via Fieschi, contrassegnata da numerose case colorate, botteghe artigiane, caffè e alcuni ristoranti; troverai anche alcune gemme architettoniche come la chiesa di San Pietro, l’oratorio dei Disciplinati di Santa Caterina o il santuario di Nostra Signora delle Grazie.

L’offerta di alloggi è abbastanza limitata e, quindi, costosa. Se si ha un budget scarso, non è l’opzione migliore dove alloggiare per visitare le Cinque Terre. La media è di circa € 90 a notte.


Vernazza

dormire-nelle-cinque-terre-vernazza

Vernazza è il paese più popolare delle Cinque Terre e, probabilmente, quello che avete visto sulla copertina della maggior parte delle guide turistiche e articoli affini. È il quarto borgo, se venite da sud. Si raggiunge in quattro minuti di treno da Corniglia, in sette minuti da Manarola e dieci minuti da Riomaggiore.

Questo borgo di 945 abitanti, il più pittoresco delle Cinque Terre e uno dei più belli d’Italia, richiama il ricco passato economico e culturale della Liguria. Arroccato su uno sperone roccioso a est di Monterosso, ospita resti di epoca medievale, tra cui il castello della famiglia Doria, un piccolo porto e la chiesa parrocchiale di Santa Margherita di Antiochia, che si affaccia sul mare.

Vernazza è più piccolo di Riomaggiore e Manarola, ma non così piccolo come Corniglia. È un luogo molto vivace che attira numerosi visitatori ogni giorno. È ricco di bar e ristoranti, e merita una visita sia di giorno che di sera per godere di un magnifico tramonto seduti in una delle sue terrazze piacevoli.

Vernazza è veramente bello e una base ideale dove alloggiare per visitare le Cinque Terre se non vi preoccupa la folla di turisti. Purtroppo, ha una ristretta offerta di alloggi, limitata a piccoli hotel a conduzione familiare, pensioni o alcuni appartamenti.

Ciò significa che i prezzi sono più costosi rispetto alle altre città. Ad esempio, un alloggio discreto a 3 stelle costa non meno di € 70 in bassa stagione.


Manarola

È il borgo più bello e conosciuto delle Cinque Terre. Si trova a circa sei chilometri da Riomaggiore, inserito tra due enormi promontori. L’interno è segnato da terrazze seminate di vigneti.

Il borgo si sviluppa attorno al corso principale. Le sue strade sono adornate da una serie di case color pastello e affascinanti edifici di sublime bellezza architettonica, che formano una delle cartoline più idilliache d’Italia.

Tra i monumenti più importanti ci sono la Chiesa della Natività di Maria Vergine, il Bastione di Manarola o l’Oratorio dei Disciplinati.

Nella Marina di Manarola troverete la sua spiaggia, protetta da enormi rocce e bagnata da profonde acque blu, ideale per gli amanti degli sport marittimi, del sole e della spiaggia.

La varia offerta di caffè e ristoranti, concentrata principalmente lungo la Via di Mezzo (la strada principale), è un’altra delle attrazioni di questa città.

È importante sapere che l’accesso alla città in auto è vietato, anche per i residenti. Ma c’è un parcheggio privato all’ingresso di Manarola che costa € 25 al giorno.

Sebbene l’offerta di alloggio non sia molto ampia, è una delle zone più magiche dove alloggiare per visitare le Cinque Terre. Come nel resto dei borghi che compongono la regione, i prezzi sono alti, soprattutto nei mesi estivi, dal momento che ci sono molti viaggiatori che vengono a godersi le sue spiagge. Il prezzo medio è compreso tra € 80 e € 100.


Monterosso al mare

Monterosso è il comune più occidentale delle Cinque Terre. È il più grande borgo della zona, con 1521 abitanti e, quindi, il più animato e il più visitato. È costituito da un labirinto di strette viuzze medievali, con case e antiche torri difensive del XVI secolo (in particolare la torre Aurora e San Giovanni).

Monterosso è composto da due parti distinte, la Città Vecchia e Fegina, la Città Nuova. Qui troverai la più grande spiaggia delle Cinque Terre e maestose viste sulla costa frastagliata e sugli altri quattro villaggi.

Qui potrete visitare varie attrazioni come la statua del Gigante, che rende omaggio al dio dei mari, Nettuno, la torre Aurora o la chiesa di San Giovanni Battista. Il suo centro storico  è attraversato da strette vie medievali il cui percorso è un vero e proprio viaggio nel passato italiano.

Poiché è una delle città principali e quella che riceve il maggior numero di visitatori, ha tutti i servizi necessari, oltre a una buona offerta di alloggi, principalmente ostelli, Bed & Breakfast e pensioni. I prezzi, come abbiamo detto, sono alti. La media è di circa € 100.

È ideale per famiglie con bambini e persone con mobilità ridotta poiché è il più pianeggiante di tutti. Passeggiare per le sue strade è facile e non troverete i pendii ripidi e le scale delle altre città.

Monterosso è un’ottima opzione dove alloggiare per visitare le Cinque Terre. È anche la città che ha un’offerta di alloggi più ampia e variegata nelle Cinque Terre.


Levanto

Questa città si trova a meno di tredici chilometri da Monterosso al Mare. Come La Spezia, non fa parte delle Cinque Terre, ma può essere considerata un’altra delle belle porte della zona.

Anche se la sua principale attrazione è la spiaggia, ha anche alcuni punti di interesse come il castello o la Piazza del Popolo.

Sono in tanti i viaggiatori che scelgono questa località per soggiornare e, da qui, si spostano nel resto delle città circostanti. Il motivo è che, oltre ad avere un buon numero di servizi, è molto ben collegata dal treno regionale, che effettua la rotta costiera fermandosi presso i siti dichiarati Patrimonio dell’Umanità.

Levanto è una delle zone raccomandate dove dormire nelle Cinque Terre, poiché offre una vasta gamma di sistemazioni, dai Bed & Breakfast agli hotel di 3 e 4 stelle. I prezzi sono più diversificati di quelli offerti dai borghi delle Cinque Terre.


Portovenere

Questa città si trova proprio dove termina il Golfo di La Spezia e inizia il Golfo di Genova. Si distingue per il suo bellissimo centro storico, abbracciato dalle antiche mura, all’interno del quale si trova la chiesa gotica di San Pietro o il santuario romanico della Madonna Bianca.

È presieduta dai resti del leggendario castello Doria e dalla sua torre, eretta per difendersi dagli attacchi dei Saraceni.

È una zona eccellente dove alloggiare per visitare le Cinque Terre, poiché ha una buona gamma di hotel. Inoltre, i prezzi sono molto vari, adeguati a tutti i budget dei viaggiatori.

 

dormire-nelle-cinque-terre

Benvenuto sul sito

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.