Venezia-gondole-canali-tramonto
Consigli utili per visitare Venezia

Con i suoi edifici storici e gli splendidi canali, Venezia è una delle attrazioni più famose d’Italia. Questa città galleggiante è costituita da un gruppo di 117 piccole isole separate da canali e collegate da ponti.

Desideri visitare Venezia? Che sia la tua prima volta o no, ecco alcuni spunti e consigli di viaggio a Venezia per aiutarti a ottenere il massimo dalla tua visita e goderti appieno la città.

Il miglior periodo per visitare Venezia

Il primo e forse il miglior consiglio per visitare Venezia è di scegliere saggiamente le date per del tuo viaggio. Come nella maggior parte delle città turistiche, i mesi estivi e le vacanze scolastiche sono i più affollati. Anche i fine settimana sono più popolari dei giorni feriali. Se ne hai la possibilità, prenota il tuo viaggio fuori stagione per godere appieno dell’atmosfera magica di Venezia.

In estate la città è calda e affollata. Per esplorare l’area storica e le principali attrazioni di Venezia, dovrai confrontarti con tantissime persone, ti devi armare di pazienza e fare lunghe file. In questo periodo troverai anche i prezzi più alti per gli hotel, aerei e treni.

Sebbene meno fredda rispetto ad altre città europee del nord le temperature invernali di Venezia a volte possono essere abbastanza basse. La primavera è mite, ma si fanno sentire le fresche brezze marine. Ci potrebbero essere attrazioni chiuse in questo periodo dell’anno, quindi assicurati che le tue preferite siano aperte prima di prenotare.

Eppure ci sono enormi benefici a visitare Venezia fuori stagione. Si ha a disposizione più spazio per fermarsi e ammirare la splendida architettura e le opere d’arte dei secoli passati. Gli hotel economici non saranno così affollati e sarà facile trovare una stanza a buon prezzo.

L’autunno è un momento eccellente da visitare, ma sappi che da ottobre a gennaio potresti incontrare ciò che i veneziani chiamano Acqua Alta. Durante questo periodo alcune strade o vicoli potrebbero allagarsi, ma il fenomeno interessa a un pochi giorni dell’anno, a zone limitate come intorno a Piazza San Marco e dura solo un paio d’ore al giorno.

Come programmare la giornata

Il secondo passo è pianificare la tua giornata a Venezia. Come visitatore per la prima volta, dovresti visitare la basilica di San Marco, il Palazzo Ducale o ammirare il ponte di Rialto.

Tuttavia, durante il giorno è meglio visitare altre zone di Venezia, meno affollate, come CannaregioDorsoduro o San Polo e Santa Croce. Quando i croceristi e i gruppi lasciano la città, potrai visitare le principali attrazioni. Ad esempio, è possibile visitare il Palazzo Ducale e il Museo Correr fino alle 23 (venerdì e sabato, da maggio a ottobre) grazie all’iniziativa “Musei al chiaro di luna”.

Prenota un hotel vicino a una fermata del taxi acquatico

Consigliamo vivamente di soggiornare almeno due notti a Venezia e prenotare un hotel vicino a una fermata del taxi d’acqua. In caso contrario non sarà facile trascinare i bagagli molto lontano a Venezia. Quindi viaggia leggero se non vuoi che il tuo arrivo rovini tutto il tuo viaggio.

Puoi soggiornare all’Hotel Palazzo Vitturi, ad esempio, che si trova a 5 minuti a piedi da entrambe le fermate dei taxi d’acqua di Rialto e San Marco. Oppure al Palazzetto Pisani Grand Canal, un edificio cinquecentesco a soli 3 minuti a piedi dalla fermata del vaporetto Accademia.

Sfortunatamente, molti ponti non hanno una rampa, quindi se sei su una sedia a rotelle, dovrai scegliere il tuo luogo di soggiorno e pianificare i tuoi percorsi molto bene in anticipo con queste mappe di percorsi accessibili. Una nota positiva, Gondolas4all ha creato una gondola che è accessibile con una sedia a rotelle.

Considera anche la ricerca nella vicina terraferma di Mestre, un luogo a volte privo delle qualità estetiche di Venezia. Tuttavia, le camere hanno prezzi più bassi e Venezia è facilmente e rapidamente raggiungibile in treno e in bus.

Sali su una barca per visitare Venezia dall’acqua

Venezia fu costruita per essere vista dall’acqua. Il Canal Grande, la più bella “strada” di Venezia, può essere visto solo dall’acqua; la facciata dei Palazzi è sull’acqua. Anche il Palazzo Ducale è stato costruito per essere visto dall’acqua, infatti la sua facciata che da sulla laguna fu costruita 100 anni prima di quella che si affaccia sulla “Piazzetta” e sulla Biblioteca Marciana.

Questo è il motivo per cui il nostro secondo suggerimento è di vedere assolutamente Venezia in barca, che si tratti di una gondola, di una barca privata, di un kayak, di un taxi o di un vaporetto.

I pass sono un must

Sebbene Venezia sia conosciuta per i suoi corsi d’acqua, passerai molto tempo a camminare sulla terraferma. Per il trasporto sull’acqua invece puoi utilizzare i vaporetti. Sono utilizzati da turisti e uomini d’affari nello stesso modo in cui una metropolitana funziona in altre città.

Un biglietto per il traghetto di sola andata costa 7 euro ed è valido per 60 minuti. Ancora più utili e convenienti sono i vari pass che possono essere utilizzati per più corse e sono validi sia sui vaporetti che sugli autobus nella città di Venezia. Il biglietto valido per 24 ore costa 20 euro. Ci sono anche pass di 48 ore per 30 euro, pass di 72 ore per 40 euro e un abbonamento di sette giorni per 60 euro.

Mangia i pasti principali al di fuori delle zone turistiche

I bar all’aperto in Piazza San Marco rappresentano un luogo piacevole per sorseggiare una bibita fresca e guardare i splendidi panorami della città. Ma dovresti pensarci due volte prima di mangiare nelle zone turistiche, specialmente a Venezia.

I prezzi sono molto alti – per essere onesti, i proprietari in questi luoghi devono pagare costi molto più elevati rispetto ai loro omologhi al di fuori dei centri iconici della città. Ma approfittano anche dei turisti che pagano la fattura senza obiezioni.

A poche fermate di vaporetto da Piazza San Marco si trova l’Accademia, che conduce alla sezione Dorsoduro della città. Qui troverai prezzi più bassi e meno turisti. Potresti anche trovare qualcosa di più vicino a un autentico pasto veneziano.

Dirigiti verso le Isole Esterne

Alcuni dei luoghi più fotogenici di Venezia sono sulle isole esterne. Sali a bordo di un motoscafo, visita Murano, Burano e Torcello in un giorno e scopri la fantastica storia della parte settentrionale della laguna di Venezia. Per quelli che cercano una spiaggia sabbiosa, si può andare al Lido di Venezia!

Inizia o termina una crociera qui

Venezia è una famosa fermata per le crociere e molti degli itinerari iniziano o finiscono qui. È un ottimo posto per combinare un tour in Italia con una crociera sull’Adriatico in Croazia, Grecia o Turchia.

Se la tua nave da crociera inizia il suo itinerario qui, beneficerai di una camera d’albergo galleggiante e dei pasti a bordo della nave. È un ottimo modo per evitare i prezzi elevati di Venezia e tuttavia visitare questa bellissima città.

Svegliati presto

Se ti svegli presto la mattina per visitare Venezia avrai la città tutta per te – anche la famosa Piazza San Marco può essere vuota! Sarà un ottimo metodo per scattare stupende fotografie. Gli stessi luoghi negli orari di punta diventano incredibilmente affollati e rumorosi.

Visita le città vicine a Venezia

Quando finisci di visitare Venezia, prendi in considerazione l’opportunità di visitare anche le altre città della regione. Trieste, Padova e Verona sono a breve distanza in treno. Nel caso di una visita a Padova, è possibile viaggiare in treno decine di volte al giorno in soli 30 minuti di viaggio e per 10 € o meno.

In più, Milano è a circa tre ore di treno, il Lago di Como a circa quattro ore e Firenze a sole due ore di treno da Venezia. Prendete in considerazione anche le linee di autobus che a volte si rivelano più convenienti e veloci dei treni.

Altri consigli su come visitare Venezia

Un’informazione molto utile che possiamo darti riguarda … le toilette! I bagni pubblici sono super puliti ma hanno un costo di 1,50 € e non sono sempre i più facili da trovare. Quindi il nostro consiglio, quando hai bisogno di un bagno, è di prendere un caffè in un bar: allo stesso prezzo di un bagno pubblico ti godrai un buon caffè e potrai accedere al bagno.

Non indossare i tacchi alti. Fidati, Venezia è una città pedonale, e come tale dovrai camminare e ancora camminare. Anche se stai pianificando di salire a bordo di un vaporetto, dovrai camminare abbastanza per raggiungere le fermate del vaporetto, cercando di attraversare il pavimento di pietra irregolare, i ponti e la folla.

Porta con te una bottiglia d’acqua ricaricabile. L’acqua delle fontane a Venezia è potabile e di ottima qualità. Quasi ogni piazza principale ha una fontana funzionante dove potrai riempire la tua bottiglia.

Quando vedi qualcosa di interessante (un bel palazzo, un negozio, un ristorante) e pensi “Tornerò più tardi” – non lo troverai mai più. Entro la fine della giornata, avrai attraversato così tante piccole strade, che non ti ricorderai più dove lo avevi visto. Dovresti visitarlo immediatamente o prendere note molto buone (sestiere, numero, nome della via) di dove si trova o segnarlo sulla tua mappa. Assicurati anche di avere una mappa molto dettagliata.

Ti piace quest’articolo? Allora condividilo con i tuoi amici sui canali social. Se hai altri consigli utili per il viaggio nella Serenissima non perdere l’occasione di scriverli nella sezione dedicata ai commenti. Ti auguriamo buon viaggio!



1 COMMENT

Benvenuto sul sito

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.