Verona: cosa vedere e fare

0
432
Il famoso balcone di Romeo e Giulietta a Verona

La città di Verona si trova ai piedi delle Alpi nella regione veneta, ed è considerata un gioiello storico ed estetico. Il suo centro storico è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO.

È una città meravigliosa, famosa nel mondo per la storia di Romeo e Giulietta scritta dal grande drammaturgo inglese William Shakespeare. Per questo motivo Verona è spesso considerata la città più romantica d’Italia.

Verona è la seconda città artistica più importante della regione, dopo Venezia. Le sue mura hanno ospitato famiglie famose, come i Montecchi e gli Scaligeri, che hanno contribuito molto allo sviluppo della città, fino a come la conosciamo oggi. Crocevia di tutte le rotte commerciali, Verona è sempre stata in grado di fornire tendenze artistiche d’avanguardia.

La maggior parte della città conserva ancora il suo aspetto medievale; ma conserva anche molti elementi romani sia nelle sue architetture che nelle sue strade, diritte e regolari.

Inoltre, nei suoi musei e chiese, sono conservate le opere d’arte degli artisti che hanno lavorato qui: Pisanello, Stefano di Verona, Mantegna, Tiziano.

Cosa vedere

Piazza Bra

La visita di Verona può partire dalla centralissima Piazza Bra, un grande spazio caratterizzato da edifici di epoche o architetture diverse. Vediamo i principali edifici:

Il Palazzo Barbieri

È la sede dell’amministrazione comunale di Verona. È una grande costruzione di stile neoclassico che si ispira alle architetture di antichi templi romani e si distingue soprattutto per le sue grandi colonne.

La Gran Guardia

È un palazzo del diciassettesimo secolo la cui facciata è composta da una lunga fila di finestre e un porticato. La sua costruzione fu dovuta al fatto che uno dei Dogi di Venezia chiese una zona dove le truppe si potevano rifugiarsi in caso di maltempo ma a causa della mancanza di fondi i lavori si fermarono e non proseguirono fino a 200 anni dopo. Ora questo edificio viene utilizzato per riunioni, mostre e conferenze.

Portoni della Bra

Si tratta di una porta composta da due archi rinascimentali attraverso i quali si entra nella piazza a piedi o in macchina.

Il Liston

È un ampio marciapiede in pietra rosa, che segue la forma della piazza, e dove si trovano numerosi negozi e soprattutto bar e ristoranti con sedie all’aperto. È qui che gli abitanti di Verona e i turisti amano sedersi per bere qualcosa e rilassarsi.

Arena di Verona

L’Arena di Verona è un antico anfiteatro di epoca romana e il simbolo della città di Verona nel mondo. Questo enorme teatro, che in origine aveva una capacità di 30.000 spettatori, è il più grande d’Italia dopo il Colosseo di Roma e l’anfiteatro di Capua. Al momento la sua capacità è inferiore perché se un terremoto del 1183 ha distrutto parte delle sue arcate.

Nel corso dei secoli qui sono stati organizzati spettacoli di vari generi: combattimenti, fiere, balli, spettacoli circensi e molti altri. Oggi viene usato per vari eventi musicali grazie alla sua acustica perfetta.

Casa Di Giulietta

Come soggiornare a Verona senza vedere il famoso balcone di Giulietta? La sua casa si trova al numero 23 di via Cappello, a poche decine di metri dalla centralissima piazza delle Erbe.

Questa casa fu costruita nel 12° secolo e apparteneva alla famiglia Dal Cappello. Nel suo cortile interno troverete la splendida statua in bronzo di Giulietta. Molti turisti toccano il seno destro della statua perché si dice porti fortuna.

Ma la vera attrazione turistica è il balcone da dove Giulietta si affacciava per parlare al suo Romeo. L’accesso al cortile è gratuito ma la visita della casa è a pagamento (6 euro). Dentro apprezzerete la sapiente ricostruzione di mobili e decorazioni antiche.

Piazza delle Erbe

La Piazza delle Erbe è uno dei luoghi più speciali di Verona, e una delle più belle piazze d’Italia, in quanto è arricchita da splendidi palazzi, statue, torri e altri elementi architettonici come la fontana con la Madonna di Verona.

Per molti secoli questa piazza fu il centro della vita sociale, economica e religiosa della città. Sotto la potente famiglia degli Scaligeri divenne centro del commercio e delle arti. Vediamo le parti più caratteristiche della piazza:

Il Palazzo della Ragione e la Torre dei Lamberti

Il palazzo, noto anche come Palazzo Del Comune, fu per secoli il centro del potere politico.

Accanto a questo palazzo sorge la Torre dei Lamberti, una torre medievale che è diventata la più alta di Verona (84 metri). Puoi raggiungere la sua cima attraverso le scale o grazie ad un ascensore e da li puoi godere di una splendida vista di tutta la città. La torre è aperta tutti i giorni dalle 8.30 alle 19.30 e l’ingresso costa 6 euro.

Le case Mazzanti

Queste case sono tra i più antichi palazzi di Verona e si distinguono per i loro vivaci affreschi sulla facciata, che rappresentano scene di natura mitologica. C’erano così tante case di questo tipo a Verona in quel periodo, che la città divenne nota come la città dipinta.

Palazzo Maffei e la Torre del Gardello

Questo è uno dei palazzi più belli di Verona. Accanto c’è la Torre del Gardello, che ospita al suo interno il più antico orologio a campana della città.

Domus Mercatorum

La Domus Mercatorum era la sede delle corporazioni delle arti e dei mestieri, ed è stata costruita nel Medioevo per i commercianti per incontrarsi e discutere della vita economica della città di Verona.

Piazza dei Signori

Si trova proprio accanto al Piazza delle Erbe e rivaleggia con essa in bellezza. Per arrivarci dovrai attraversare l’Arco della Costa, sulla quale è appeso un osso di balena che serviva come insegna di un vecchio negozio del luogo.

Pur essendo vicini, le due piazze si differenziano per i loro stili: la Piazza delle Erbe è colorata e articolata in diverse architetture, mentre la Piazza dei Signori è aristocratica, elegante e chiusa. La prima era il centro del potere politico in epoca romana, la seconda durante la signoria degli Scaligeri e la Repubblica Serenissima.

Arche Scaligere

Questo è uno dei siti più suggestivi di Verona. È un piccolo cimitero privato, monumentale e scenografico, dove sono sepolti gli Scaligeri, la famiglia più potente della città. Bellissime le sculture equestri.

Il monumento a Dante

Al centro della piazza si trova la statua del grande scrittore Dante Alighieri, l’autore de “La Divina Commedia”. Durante l’esilio della sua città natale, Firenze, Dante fu ospitato a Verona per un lungo periodo.

Altre importanti attrazioni della piazza sono il Palazzo di Cansignorio, il Palazzo Cangrande e la Chiesa di Santa Maria Antigua.

Casa dei Montecchi

È la casa della famiglia di Romeo e si trova a poche centinaia di metri da Giulietta. L’edificio è una casa di origine medievale, ben conservata ma è di proprietà privata e il patio non può essere visitato a causa della sua fragilità.

Via Mazzini

La via Mazzini a Verona è una lunga strada stretta che collega le due piazze principali di Verona, Piazza Brà e Piazza delle Erbe. Questa è una delle strade pedonali più antiche e suggestive d’Europa, costruita nel XIV secolo per collegare le due piazze.

Prima era conosciuto come via Nuova, e in seguito fu dedicata a Giuseppe Mazzini. Oggi è la strada centrale per lo shopping a Verona, dove si possono trovare diversi negozi di marchi nazionali e internazionali.

Le chiese di Verona

Il Duomo di Verona

Si trova nel centro storico della città, vicino ad altre attrazioni come la Casa di Giulietta o la Torre dei Lamberti. È una delle chiese più belle, con un esterno armonioso che unisce lo stile romanico con il gotico e un interno maestoso (è possibile visitarne l’interno per 2,50 euro).

Basilica di San Zeno

La Chiesa di San Zeno è considerata uno dei migliori esempi di stile romanico in Italia. Caratterizzata dal grande rosone circolare e dal portale riccamente decorato della facciata, la chiesa è sviluppata su 3 livelli: la cripta nel sottosuolo in cui è conservato il corpo del santo, il tempio nel livello principale e il presbiterio al secondo livello.

La chiesa di Santa Anastasia

Risalente tra il XIII e il XV secolo, la chiesa di Sant’Anastasia è la chiesa più grande di Verona e un magnifico esempio di gotico italiano. La moltitudine di affreschi è impressionante; da non perdere l’affresco di San Giorgio e la principessa, di Pisanello.

L’area del teatro romano

Questa zona si distingue per diversi elementi interessanti:

Il ponte di pietra

Lungo 100 metri, questo è il ponte più antico della città di Verona (I secolo a.C). Fu ricostruita più volte nel corso dei secoli e si distingue come una struttura imponente, di grande fascino.

Il teatro romano

È un teatro antico molto suggestivo, situato ai piedi del colle di San Pietro. Risale al I secolo a.C. ed è stato sottoposto a diversi lavori di ristrutturazione. Il teatro è sede del Museo Archeologico e ogni estate ospita un importante festival dedicato al teatro shakesperiano.

Giardino Giusti

Dall’altro lato del centro storico, questo giardino, considerato un capolavoro del paesaggio rinascimentale, merita una visita. Prende il nome dalla famiglia nobile che se ne è preso cura dalla sua apertura al pubblico nel 1591.
Questo è l’unico giardino in stile italiano, del XVI secolo, in città. Ha una grande strada centrale di cipresso che la divide in due parti: da un lato il giardino all’italiana, con fiori, statue e anche un labirinto; dall’altro, una foresta naturale.

Castelvecchio di Verona

Questa fortezza trecentesca è superbamente ben conservata: è possibile accedervi dal Ponte Scaligero che attraversa il fiume Verona, ovvero l’Adige. La struttura ha avuto diversi scopi nel corso dei secoli, è stata sede della corte nobiliare e fortezza. Nei giorni nostri è la sede del Museo Civico.

Il museo ha 29 stanze in cui è sposta un’importante collezione di arte medievale, tra cui opere di oreficeria, pittura, scultura e armi che vanno dal 1300 al 1700.

Ponte Scaligero

Anche se un ponte non sembra un luogo culturale o un posto da scoprire, il Ponte Scaligero non è come gli altri: oltre ad essere un magnifico esempio di ingegneria militare trecentesca è una vera opera d’arte, un monumento storico a tutti gli effetti e oggi Sito del patrimonio mondiale dell’UNESCO.

Questo ponte, che attraversa l’Adige, costruito nella continuità del castello di Castelvecchio, è stato progettato con gli stessi mattoni rossi e ocra, è composto da merli e posti di guardia. Un ponte fortificato come ce ne sono pochi al mondo.

Cosa fare

Non perdetevi il Carnevale di Verona, un evento particolarmente popolare che si svolge nel mese di febbraio o marzo, ed è uno dei carnevali più antichi d’Italia.

Il personaggio di Papà del Gnoco oltre ad essere la maschera più antica in Italia, è anche il Re del Carnevale Veronese. Viene eletto tra i residenti ogni anno a marciare per le strade e a condurre la sfilata.

L’ultimo fine settimana di settembre si svolge la Tocatì, il Festival Internazionale dei Giochi in Strada dedicato alle attività del passato.

Cosa vedere nei dintorni

Immancabile la visita del Lago di Garda o dei tanti parchi divertimenti presenti in zona, tra cui Gardaland, il parco divertimenti più grande e famoso d’Italia. Situato a circa 30 km da Verona può essere raggiunto in auto, ma anche in treno, poiché è molto ben collegato.

Per gli amanti della montagna è possibile organizzare un’escursione sul Monte Baldo.

Il famoso balcone di Romeo e Giulietta a Verona

Benvenuto sul sito

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.