Vacanza ad Alghero: cosa vedere, fare e dove alloggiare

1
992

È incredibile come una vacanza ad Alghero possa offrire così tanto da vedere e da fare. Questa è una delle città medievali meglio conservate della Sardegna e una delle principali attrazioni turistiche dell’isola, soprattutto nella stagione estiva.

Con poco meno di 50.000 abitanti, questa enclave catalana è la quinta città più grande della Sardegna. È un posto molto vivace, con un bellissimo centro storico, strette strade di ciottoli, affascinanti piazze, molti bar, ristoranti, negozi e un facile accesso a una serie di splendide spiagge e altre attrazioni naturali.

Situata sulla costa nord-occidentale, Alghero costituisce un ottimo punto di partenza per visitare quest’angolo dell’isola ed un eccellente luogo dove alloggiare per una vacanza al mare.

Durante una vacanza ad Alghero scoprirete com’era questa città nel XII secolo, quando faceva parte della Corona d’Aragona e come questo periodo storico ha trasformato un villaggio di pescatori in una delle fortezze più importanti dell’isola.

Vacanza ad Alghero: cosa vedere

Ad Alghero ci sono molte cose da fare e da visitare. Passeggiando per Alghero potrai vedere molti luoghi che sono stati fondamentali nella storia della città e anche dell’intera isola della Sardegna. Ecco alcuni consigli per pianificare al meglio una vacanza ad Alghero e quali sono i luoghi assolutamente da vedere in questa bellissima città medievale.

Mura e bastioni di Alghero

Il centro storico di Alghero è circondato da mura splendidamente mantenute (bastioni) costruite dagli aragonesi nel XVI secolo. Le mura vanno da Porta a Mare, che è la seconda delle porte di Alghero, a Piazza Sulis, dove è presente anche la Torre Sulis.

Lungo i Bastioni si possono vedere diverse torri, tra cui: Torre di San Giacomo, Torre della Polveriera e Torre di Sant’Elmo. I Bastioni sono il luogo perfetto per fare una passeggiata e ammirare uno splendido tramonto su Capo Caccia.


Torre Porta a Terra

Questa torre si trova vicino ai Giardini Pubblici ed è ciò che resta della Porta a Terra del XIV secolo, una delle due porte principali di Alghero (l’ingresso in città avveniva attraverso due Porte, Portal Reial – l’attuale Porta a Terra – e Porta a Mare – l’attuale Porto Salve).

È alta 23 metri e ospita un museo multimediale dove è possibile conoscere la storia della città. Dalla terrazza, al secondo piano, si può godere di una favolosa vista a 360 gradi.


Cattedrale e campanile di Alghero 

La Cattedrale dell’Immacolata Concezione si affaccia su Piazza del Duomo. Originariamente costruita nel XVI secolo in stile gotico catalano, la chiesa nel corso degli anni ha subito diverse modifiche. Ha colonne in stile dorico e una facciata neoclassica che è stata aggiunta nel XIX secolo. L’interno è in stile rinascimentale e barocco.

Il Campanile è annesso alla Cattedrale ed è molto interessante da vedere. Vi si può accedere tramite una porta gotica situata in Via Principe Umberto. Salendo sul campanile, costruito in stile gotico catalano, è possibile accedere ad alcune delle viste panoramiche più belle della città.


Chiesa di San Francesco

Si tratta di un complesso clericale costituito da una chiesa, un convento e un chiostro ed è un posto che vale la pena visitare durante la tua vacanza ad Alghero. In questo insieme di edifici puoi apprezzare la grande influenza che la cultura catalana ha avuto sull’architettura sarda.

Questa chiesa è in realtà molto più bella della Cattedrale. Fu originariamente costruito in stile gotico catalano nel XIV secolo. La sua facciata è stata rinnovata in uno stile più rinascimentale dopo essere crollata nel 1593. Il suo punto forte è il chiostro del XIV secolo a cui è possibile accedere attraverso la sagrestia.


Museo d’Arte Diocesana di Alghero

Per conoscere la storia della Sardegna e scoprire com’era la città di Alghero durante il Medioevo, il Museo d’Arte Diocesana è il posto giusto per farlo. Il museo si trova all’interno di una chiesa fondata nel 1568 e espone una grande varietà di oggetti di arte sacra provenienti dalla Sardegna; alcuni provengono da chiese esistenti o esistite all’interno di Alghero, altri sono stati portati da altre parti dell’isola.

Tra i numerosi oggetti e opere d’arte che si possono ammirare nel museo, c’è un oggetto di altissimo valore, il cinquecentesco reliquiario della Vera Croce (in argento). Un’altra opera importante è una scultura lignea della statua dorata della Madonna dei Naviganti.


Grotte di Nettuno

Situate nella zona di Capo Caccia, le Grotte di Nettuno rappresentano probabilmente l’attrazione turistica più popolare nella zona di Alghero, e della Sardegna, e per una buona ragione. Queste grotte formate da stalattiti e stalagmiti, laghi sotterranei e splendidi incastri di luci, rappresentano un capolavoro della natura.

Le Grotte di Nettuno sono raggiungibili via mare con motoscafi che partono regolarmente dal porto di Alghero, o da Capo Caccia, attraverso una scalinata mozzafiato, l’Escala del Cabirol.

Questa scalinata è una meraviglia scavata nella roccia composta da 656 gradini che scendono fino al mare. L’ingresso alla scala è gratuito e da qui la vista è spettacolare.

Le grotte di Nettuno possono essere visitate tutto l’anno. L’ingresso costa € 13 per gli adulti e di € 7 per i bambini fino a 12 anni. I biglietti includono una visita guidata.

I traghetti per la grotta costano € 16 per gli adulti e € 8 per i bambini – il viaggio non include l’ingresso alla grotta, per il quale dovrai pagare separatamente.


Piazza Civica

La piazza più bella di Alghero si trova proprio accanto a Porta a Mare. In epoca medievale era il centro amministrativo della città e rimane, ancora oggi, il fulcro del Centro Storico.

Ora è allineato con bellissime boutique e caffetterie, tra cui il Caffé Costantino, situato al piano terra di Palazzo d’Abis, che ospitò l’imperatore spagnolo Carlo V durante la sua visita del 1541.

Alghero in Sardegna – Foto da Istock

Vacanze ad Alghero: cosa fare

Shopping

Alghero è conosciuta come la capitale della Riviera del Corallo e nei suoi negozi si può trovare una miriade di gioielli fatti con il famoso corallo rosso. Oltre a ciò, il centro storico di Alghero è il paradiso dello shopping, con boutique per tutti i gusti e tutte le tasche.

Una delle più conosciute è la Boutique Marras, di Antonio Marras, un famoso designer italiano nato e cresciuto ad Alghero. Il negozio è ospitato in uno splendido palazzo e vende abiti di Marras e di altri stilisti.


Degustazione di vini

La Sardegna è famosa per le sue produzioni vinicole e nei dintorni di Alghero si trovano diversi eccellenti vigneti. Il più famoso è Tenute Sella e Mosca, fondato nel 1899. che Il tour di degustazione dei vini ha una durata di 2-3 ore e il costo varia da € 15 a € 50 a persona, a seconda del numero di degustazioni e il tipo dei vini degustati.


Scoprire le bellissime spiagge

Ci sono molte belle spiagge nelle immediate vicinanze di Alghero. Le più famose sono Le Bombarde e Il Lazzaretto, due piccole insenature una accanto all’altra, circondate da una foresta di pini mediterranei.

Lido San Giovanni è la spiaggia più vicina alla città vecchia e si può raggiungere a piedi. È una spiaggia molto adatta ai bambini, grazie ai suoi fondali bassi.

Un’altra bella spiaggia un po’ più lontana è quella di Mugoni, una sottile distesa di sabbia bianchissima fiancheggiata da alberi di pino, bagnata da acque limpide e con splendide viste su Capo Caccia.

Altre spiagge nei dintorni di Alghero sono la spiaggia di Maria Pia, una grande spiaggia di sabbia bianca con una pineta nelle vicinanze, la spiaggia di Porticiello che con il suo belvedere offre una splendida vista sul Parco Naturale Regionale di Porto Conte e la spiaggia di Porto Ferro, situata a 30 minuti da Alghero è la spiaggia più selvaggia della zona.


Immersioni

Alghero è una delle migliori zone in Sardegna per le immersioni. Ci sono diverse scuole che organizzano spedizioni subacquee e corsi di immersione. Se si vuole fare qualcosa di molto speciale, si può optare per la Grotta di Nereo, la più grande grotta sottomarina del Mediterraneo.


Passeggiare a Capo Caccia

Le bellissime scogliere bianche di Capo Caccia, che si possono vedere da Alghero, sono uno spettacolo impressionante. Ma per un’esperienza ancora migliore si può fare una passeggiata lungo le scogliere. Un sentiero permette di visitare facilmente la zona e offre incredibili viste sulla costa.


Esplorare la Baia di Porto Conte

Uno dei posti più belli da esplorare vicino ad Alghero è la zona di Porto Conte. È qui che si trova la spiaggia di Mugoni. Continuando il viaggio si può arrivare all’Oasi Naturale “Le Prigionette”, una splendida riserva di macchia mediterranea e costa rocciosa con numerosi percorsi pedonali e ciclabili. È un ottimo posto per avvistare la fauna selvatica.

La Sardegna è famosa per i suoi nuraghi e uno dei meglio conservati non è lontano da Alghero. Si tratta del complesso nuragico di Palmavera, che risale a 3.500 anni fa e si trova nelle vicinanze di Porto Conte. Acquista qui il tuo biglietto…

Porto Conte è facilmente raggiungibile in auto da Alghero.


Visitare la Necropoli di Anghelu Ruju

A circa 10 km a nord di Alghero, sulla strada per Porto Torres, c’è la Necropoli di Anghelu Ruiu, dove sono stati rinvenuti i resti di 38 tombe scolpite nell’arenaria, conosciute localmente come domus de janas. Queste risalgono tra il 3.000 e il 2.700 a.C. In alcune camere è ancora possibile vedere dipinti dell’epoca.

Acquista qui il tuo biglietto

Visitare Bosa

Se si ha un po’ di tempo a disposizione, da non perdere la visita della cittadina di Bosa. A circa 45 minuti di auto da Alghero, Bosa è di gran lunga il paese più grazioso della Sardegna.

Edifici colorati e bassi lungo un fiume che scorre verso il mare, i resti di un castello medievale su una collina da dove si possono ammirare panorami suggestivi, una cittadina tranquilla dove è piacevole passeggiare e fare bellissime foto, sono più che un motivo per visitare questo splendido paese.


Come arrivare ad Alghero

Alghero è ben collegata all’Italia e al resto d’Europa tramite una serie di voli di linea e voli low cost. Grazie alla presenza dell’aeroporto a soli 10 Km dalla città e alla vicinanza con il porto di Porto Torres, Alghero è una delle principali porte di accesso in Sardegna per turisti e visitatori.

Raggiungere la città dall’aeroporto è abbastanza semplice, c’è un regolare servizio di autobus tra la città e l’aeroporto. In alternativa si può prendere un taxi, un trasferimento privato o noleggiare un’auto.

Verifica i prezzi e prenota una macchina nell’aeroporto di Alghero

 

Come spostarsi ad Alghero

La città di Alghero è piuttosto piccola e facile da esplorare, anche a piedi. Si deve tenere conto però che alcune fra le migliori spiagge di Alghero si trovano fuori dal centro città.

Se siete interessati ad esplorare i dintorni di Alghero e tutti i luoghi menzionati in questo post, è consigliabile noleggiare un’auto direttamente dall’aeroporto. L’auto permette di avere più libertà negli spostamenti e raggiungere anche quei luoghi che non vengono coperti dal trasporto pubblico.

Quando visitare Alghero

Alghero è una città affascinante tutto l’anno, ma se si vuole sfruttare al massimo tutto ciò che la città ha da offrire, è consigliabile visitarla da fine primavera ad inizio autunno. Questo è il periodo, non solo per godersi spiaggia e mare, ma anche per usufruire di tutti i servizi messi a disposizione dei visitatori e vacanzieri durante la stagione turistica.

Vacanza ad Alghero: quanti giorni trascorrere

Visitare Alghero non richiede più di due-tre giorni, poiché la città è molto piccola. Ad ogni modo è consigliabile visitarla con calma, perché è uno di quei luoghi che meritano di essere esplorati tranquillamente per goderne l’atmosfera e scoprire i suoi angoli remoti e nascosti per la maggior parte dei turisti.

La durata di una vacanza ad Alghero aumenta se si ha intenzione di visitare anche le zone e le località nei dintorni, molto affascinanti, oppure se si vuole, oltre visitare la città, fare una bella vacanza al mare

Dove dormire ad Alghero

La zona migliore dove alloggiare ad Alghero è nel centro storico. La città di Alghero ha un’ampia e varia offerta turistico ricettiva, tuttavia, i luoghi migliori e consigliati dove alloggiare restano sicuramente gli hotel e i bed and breakfast, poiché offrono un ottimo rapporto qualità-prezzo.

Trova e prenota un alloggio ad Alghero 

 

1 COMMENT

  1. Alghero “Alguer” e tutta la costa sono spettacolari, Bosa è un gioiello. Con qualche km in più si arriva fino a Stintino, un altro mare meraviglioso. Grazie per questo bell’articolo e di aver citato anche le aree storiche della città davvero interessanti.

Benvenuto sul sito

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.