Dormire a Napoli: migliori zone dove alloggiare, zone dove andare e quelle non sicure

2
646
Dormire a Napoli: migliori zone dove alloggiare, zone dove andare e quelle non sicure

Napoli è la terza città più grande d’Italia, con circa 1 milione di abitanti, ed è la seconda città più grande affacciata sul Mediterraneo, dopo Barcellona. Il suo agglomerato ha più di 4 milioni di abitanti su una superfice di oltre 100 km², dal Golfo di Napoli ad ovest, fino alle pendici del Vesuvio ad est.

Essendo una città così grande, ci sono molti quartieri e zone. Dunque, la domanda “quali sono le migliori zone dove dormire a Napoli?” è più che lecita. Ogni area o zona è diversa dalle altre ed ha un carattere e un’anima particolare.

Si può scegliere di dormire nel centro storico, ed immergersi nella vera atmosfera napoletana, oppure godersi dalla finestra del proprio hotel la splendida vista sul lungomare. Si può preferire la tranquillità e l’esclusività delle zone di Posillipo e Chiaia o stare vicino alla stazione centrale di Napoli per spostarsi facilmente.

Ovviamente il budget per soggiornare in ciascuna di queste aree è diverso. In questo articolo consiglieremo e descriveremo i migliori quartieri dove dormire a Napoli e i posti meno sicuro dove è sconsigliato alloggiare a Napoli.

Le migliori zone dove dormire a Napoli

L’alloggiare a Napoli, in generale, è economico rispetto alle altre grandi città italiane. Il primo motivo è che, delle sue quasi 4.000 sistemazioni, 2.800 sono appartamenti, bed & breakfast e ostelli. La seconda ragione è che Napoli, come altre città nel sud Italia, è una città a basso costo, diversamente dalle città del nord Italia, come Milano o Venezia.

Booking.com

Spaccanapoli, il centro storico

Patrimonio mondiale dal 1995, Spaccanapoli è uno dei più grandi centri storici in Europa. Si trova a nord del grande porto della città e conserva l’impianto urbano creato duemila anni fa. La via Spaccanapoli divide il centro in due parti: Pizzofalcone, il primo insediamento greco, e Decumano o nuova città creata dai Romani.

Ci sono più di 300 chiese conservate nel centro storico di Napoli. Tra le tante spiccano la Cattedrale di San Gennaro, la Basilica di Giovanni Maggiore e quella di Santa Clara. Da non perdere il Museo Archeologico che ospita una delle più grandi collezioni di antichità greche e romane nel mondo.

Altre mete da non perdere sono gli edifici del Medioevo, nella zona sud-ovest del centro storico e di fronte al porto come il Castel Nuovo, oppure la Basilica di San Domenico Maggiore, il Palazzo Reale e il Teatro San Carlo del periodo Aragonese.

Inoltre, anche se amministrativamente non fa parte del centro storico, l’area dei Quartieri Spagnoli, ad ovest, merita una visita per la speciale l’atmosfera che si respira nelle sue strade. Il quartiere si distingue per una grande attività commerciale e per i suoi negozi, in particolare in Via Toledo.

Tra le varie attrazioni e cose da vedere che offre questo quartiere troviamo la Napoli sotterranea, una vasta rete di 80 chilometri di cavità e gallerie sotterranee scavate dall’uomo nel tufo vulcanico.

Il centro storico è un ottimo luogo dove fare shopping. Indubbiamente, il posto più interessante è la grande Galleria Umberto, oppure vie come Via Mezzocannone, Benedetto Croce o San Biagio dei Librai, più orientate alla vendita di souvenirs.

Gli alloggi nel centro storico anche se sono tra i più cari in città, offrono una posizione centrale molto comoda per visitare la città e le sue principali attrazioni. Sicuramente Spaccanapoli è una delle migliori zone dove dormire a Napoli.

Le tariffe degli alloggi, anche se sono più alte di altre zone della città, sono comunque abbordabili. Mediamente gli hotel e B&B in questa zona hanno prezzi medi per camera doppia di 50-80€ a notte.

Trova un hotel nel centro storico

 

Piazza del Plebiscito

La zona di Piazza del Plebiscito si trova a ovest del centro storico, proprio di fronte al Palazzo Reale e alla zona sud del porto. È ben collegata dalla grande e maestosa via Ammiraglio Ferdinando, che corre lungo la costa della città.

Oltre al Palazzo Reale e al Teatro San Carlo, ad est, la piazza ospita la grande Basilica di San Francesco da Paula, con il suo ingresso monumentale e una volta ancora più impressionante.

Dietro la piazza ci sono altri luoghi di interesse come la Galleria Borbonica, dedicata alla dinastia reale dei Borboni. A sud della piazza si può visitare anche il Palazzo Salerno, oppure il lungomare di Napoli e Castel dell’Ovo.

Stare nei dintorni di Pizza del Plebiscito significa soggiornare nel cuore della città, a due passi dalla maggior parte delle attrazioni turistiche di Napoli. È una delle zone più sicure di Napoli per il suo grande impatto turistico.

Le tariffe delle strutture alberghiere sono medie, con prezzi di circa 60€ a notte per un buon B&B. Senza dubbio, è la zona migliore in cui dormire a Napoli.

Trova un hotel nei pressi di Piazza del Plebiscito

 

Chiaia

Per chi preferisce dormire in una zona tranquilla e meno caotica, Chiaia è l’opzione migliore per soggiornare a Napoli. Questo quartiere si trova tra il centro storico e il lungomare. Oggi è un quartiere residenziale di livello medio-alto ed uno dei luoghi più esclusivi e raffinati di Napoli.

Non ha grandi attrazioni o monumenti importanti da vedere, ma ha il vantaggio di essere posizionato strategicamente vicino ai principali luoghi di interesse. Inoltre è un’area tranquilla e sicura.

Chiaia si distingue soprattutto per i suoi negozi e boutique dei migliori marchi mondiali. I più interessanti si trovano a nord, in Via dei Mille, e più a sud tra Via del Martiri e Via Carlo Poerio, oltre che in Via Calabritto.

Tuttavia, è importante tenere conto del fatto che il trasporto verso altri luoghi non è così semplice e che gli hotel tendono ad essere più costosi rispetto ad altri distretti. Gli hotel a 3 stelle hanno tariffe medie di 100€ a notte, anche se si possono trovare piccoli ostelli o B&B, con tariffe di 60-80€ a notte per camera doppia.

Trova un hotel a Chiaia

 

Porto di Napoli

Situata di fronte al centro storico, dove ci sono le migliori attrazioni turistiche, la zona e area portuale di Napoli è immensa. Ci sono due fermate della metropolitana: Università e Municipio.

Se si deve soggiornare a Napoli per imbarcarsi per una crociera o per salpare in traghetto verso Capri od altre isole, dormire vicino al Molo Beverello è un’ottima scelta. È qui che si trovano i terminal dei traghetti e delle navi da crociera.

Si tratta di una zona abbastanza turistica, quindi abbastanza sicura. È molto centrale e si trova vicino alle principali attrazioni di Napoli.

L’attrazione principale di questo quartiere è il Castel Nuovo (o anche Maschio Angioino), una fortezza medievale aperta al pubblico che, insieme ai bellissimi paesaggi di questa zona costiera, permette di scattare bellissime fotografie.

Il porto di Napoli è uno dei posti migliori dove dormire a Napoli per gli amanti della spiaggia o per chi si deve imbarcare in traghetto o su una nave da crociera.

L’offerta alberghiera è molto ampia, è la terza area con più hotel in città. Le tariffe non sono proprio economiche, anche se la maggior parte dei prezzi per una camera doppia sono maggiori di 60€, se si prenota con largo anticipo si possono trovare buone sistemazioni anche per meno di 50€.

Trova un hotel nelle vicinanze del porto

 

Vomero

Il Vomero è un’altra buona alternativa per dormire a Napoli. Si trova in una delle colline della città, appena a nord di Chiaia.

Il Vomero era un quartiere residenziale destinato all’alta borghesia, che qui costruì le sue ville e i suoi palazzi lontano dal trambusto della città. Durante il XX secolo il quartiere crebbe molto e smise di essere solo per i ricchi.

Il Vomero, con la sua ricca scena culturale, piena di teatri, cinema e ogni tipo di intrattenimento, rimane comunque uno dei quartieri più esclusivi dove dormire a Napoli.

L’alloggio in questa zona è solitamente più costoso rispetto ad altre parti della città (qui sono presenti più hotel di lusso di qualunque altra zona di Napoli), comunque è possibile trovare anche delle ottime scelte per chi ha un budget medio.

Se si prenota con largo anticipo si possono spuntare buone tariffe e trovare alloggi per circa 70€ a notte per camera doppia. Naturalmente, se si preferisce il ​​lusso, si possono trovare ottimi hotel con splendide viste sulla città e sul Vesuvio.

Il Vomero è una delle migliori zone dove soggiornare a Napoli, se si vuole conoscere il volto più raffinato di questa città italiana piena di contrasti.

Trova un hotel sul Vomero

 

Lungomare Caracciolo

È il lungomare più famoso della città e si trova a sud del quartiere Chiaia. È una zona affascinante con musica di strada, venditori ambulanti e ottimi ristoranti. È uno dei posti più romantici di Napoli, grazie ai suoi bellissimi tramonti.

La stazione della metropolitana più vicina è Mergellina sulla linea 2 che porta a Piazza Garibaldi (stazione centrale), nel caso in cui sia necessario prendere un treno per un’altra città.

Il Lungomare Caracciolo è una delle migliori zone dove dormire a Napoli, se si vuole godere della migliore vista sul mare o per viaggi romantici.

Oltre al lungomare, di fronte alla Rotonda Diaz, l’area ha una spiaggia e un molo dove fermano piccole barche. Parallelamente a Via Francesco Caracciolo c’è un ampio giardino con piazze e strade di ciottoli.

Questa zona offre varie offerte per soggiornare a Napoli, tra cui molti alloggi che si combinano con edifici residenziali.

Trova un hotel vicino al lungomare

 

Posillipo

La zona di Posillipo si trova lungo la costa settentrionale del Golfo di Napoli ed è uno dei quartieri più affascinanti della città, pieno di ville romane che lo rendono visivamente bello in qualsiasi momento della giornata, soprattutto al calar della notte.

Nella parte più a sud, rivolta verso il mare, si trova il parco sommerso di Gaiola, mentre di fronte si trova il Parco archeologico di Pausilypon, con resti appartenenti al periodo di colonizzazione greca. Più a nord-ovest, c’è uno spazio verde chiamato Parco Virgiliano e, non lontano, la Grotta di Seiano, un’antica città greco-romana.

Le attrazioni di Posillipo non finiscono qui. C’è anche un parco divertimenti (Panda Park), la piccola spiaggia di Gaiola, il Mausoleo Schillizzi, il Palazzo Donn’Anna, la Fontana del Sebeto, il porto stesso e di fronte la Chiesa di Sant Antonio de Posillipo.

Nonostante sia distaccata dal resto di Napoli, l’area di Posillipo è ben collegata dalla linea 2 della metropolitana, così come dagli autobus che percorrono le principali vie di accesso alla città per gran parte della giornata.

I panorami da Posillipo sono particolarmente privilegiati, dal momento che è possibile vedere l’intero golfo, incluso il Vesuvio. Inoltre, Posillipo offre diverse alternative di alloggio per tutti i tipi di visitatori.

Posillipo è una delle migliori zone in cui dormire a Napoli, se si intende trascorrere una vacanza rilassante o godersi qualche giorno di romanticismo.

Trova un hotel a Posillipo

 

Stazione centrale

La stazione centrale di Napoli è l’epicentro del trasporto della città. Si stima che passino circa 150 mila passeggeri all’anno, il che la rende una delle aree più trafficate di Napoli.

Si tratta della stazione più antica d’Italia e il suo design di stile neorinascimentale la rende un bellissimo monumento architettonico che riempie di orgoglio i napoletani. Di forma rettangolare e completamente chiusa da edifici, nella sua parte inferiore ci sono molti negozi: gioiellerie, negozi di abbigliamento, …

La stazione si trova a pochi metri dalla famosa Piazza Garibaldi, quindi non mancano le opzioni per l’intrattenimento e la gastronomia, nei dintorni di questo quartiere.

È uno dei posti migliori in cui soggiornare a Napoli se si pianifica una breve visita, per poi spostarsi facilmente verso altre destinazioni della Campania o d’Italia. Inoltre, in questa zona le sistemazioni sono molto più economiche e l’offerta è molto ampia e varia.

Diverse persone hanno segnalato questa zona un po’ insicura, soprattutto di notte.

Trova un hotel vicino alla Stazione Centrale

Dove non dormire a Napoli

Le peggiori zone dove dormire a Napoli sono i quartieri periferici di Secondigliano e Scampia, infatti l’offerta alberghiera è quasi inesistente. È sconsigliato soggiornare a Secondigliano perché è il quartiere più pericoloso di Napoli.

Si sconsiglia di farlo anche a Scampia, dove il traffico di droga e la criminalità organizzata sono una realtà. Queste due aree mancano di interesse turistico ed è meglio evitare di dormire in questi quartieri.

Dormire a Napoli: migliori zone dove alloggiare, zone dove andare e quelle non sicure

Benvenuto sul sito

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.