Cosa.vedere-a-dubrovnil-porto
Porto di Dubrovnik, tra le principali mete e destinazioni da vedere in Croazia

La chiamano la perla dell’Adriatico e non appena la si visita si capisce il motivo. Ma cosa vedere a Dubrovnik in un giorno o due?

Dubrovnik è la città medievale per eccellenza della costa adriatica, è come un gioiello, nascosto tra mura medievali, bagnato da un mare color zaffiro e circondato da montagne.

Anche se ora la conosciamo tutti come Dubrovnik, questo nome è di breve durata, poiché in precedenza la città è sempre stata conosciuta come Ragusa. Le sue imponenti mura e fortezze conservano al suo interno la città vecchia, classificata patrimonio dell’umanità dall’UNESCO dal 1979.

Questa murata città medievale è stata scelta per ricreare King’s Landing, la capitale dei 7 regni della serie Game of Thrones.

Scopri i migliori quartieri dove dormire a Dubrovnik

 

Cosa vedere a Dubrovnik

Con il suo centro storico, le incantevoli spiagge di ciottoli, le minuscole isole nelle vicinanze e la valle del vino Konavle, Dubrovnik è una delle città più conosciute e più visitate della Croazia.

Il centro storico di Dubrovnik può essere visto anche in un giorno, la prova di ciò è che è una tappa praticamente indispensabile di quasi tutte le crociere che solcano le acque del Mediterraneo.

Questo sbarco giornaliero di turisti dalle navi di crociera inonda la città nelle principali ore del giorno. È al calar della notte che Dubrovnik in generale e il centro storico in particolare ritrova la sua tranquillità.

Il centro della città si trova all’interno del perimetro delle mura, e il percorso deve essere fatto a piedi, poiché tutto il centro storico è pedonale e nessuna macchina può accedervi. La cosa migliore è girovagare e perdersi nei suoi angoli e strade strette.

Dopo un primo sguardo ci si rende conto che Dubrovnik è una città medievale con un aspetto totalmente nuovo. Ciò è dovuto alla ricostruzione che hanno subito molti dei suoi edifici.

Due fatti storici hanno segnato negativamente Dubrovnik. Da un lato, il terremoto che distrusse completamente la città nell’anno 1667, e dall’altro la tragedia della guerra nei Balcani. Durante il conflitto nella ex Jugoslavia, l’assedio dei serbi non ebbe pietà della città di Dubrovnik, e gli attentati del 1991 distrussero gran parte delle case e dell’eredità della città.

Ma cosa possiamo vedere a Dubrovnik oggi?

Le mura di Dubrovnik

cosa-vedere-a-dubrovnik-le-mura

I bastioni di Dubrovnik sono una delle caratteristiche più conosciute della città, sono davvero la cosa principale da vedere a Dubrovnik. Costruite nel X secolo e modificate nel XIII e XIV secolo, le mura, alcune fino a 6 metri di spessore, fornivano una solida linea di difesa contro gli invasori.

La lunghezza totale delle mura di Dubrovnik è 1949 m, rendendoli un luogo ideale per una passeggiata. I bastioni offrono anche una splendida vista sul mare Adriatico e l’interno della città vecchia. Come parte delle mura, si possono visitare due torri (la torre Minceta e la torre di Bokar) e due forti (Lovrijenac e Revelin).

L’ingresso principale che dà accesso ai bastioni si trova appena a sinistra della Porta di Pile e il biglietto d’ingresso costa 150 kune (20 € circa).

Orari di apertura:

– Da novembre a marzo: dalle 9:00 – 15:00
– Ottobre: ​​dalle 8:00 – 17:30
– Aprile – Maggio, Agosto – Settembre: dalle 8:00 – 18:30
– Giugno – Luglio: dalle 8:00 – 19:30.

Mura di Dubrovnik: biglietto prioritario

La cattedrale di Dubrovnik

Cosa vedere a Dubrovnik – la Cattedrale

La cattedrale della città è uno dei grandi complessi architettonici barocchi di Dubrovnik. L’originale era una chiesa romanica, riccamente decorata. Nel XII secolo è stata ampliata, finanziata da una donazione di Re Riccardo Cuor di Leone, che è stato salvato da un naufragio sulla vicina isola di Lokrum.

È stata distrutta dal terremoto del 1667 e successivamente ricostruita, questa volta in uno stile barocco. È una delle principali attrazioni da vedere a Dubrovnik, sopratutto per le opere d’arte al suo interno.

La cattedrale è nota per i suoi bellissimi altari, come l’altare di San Giovanni Nepomuceno, in marmo viola. Contiene dipinti religiosi, tra cui il trittico dell’Ascensione di Maria del pittore rinascimentale Tiziano del 1550.

È difficile vedere il dipinto di Tiziano, senza l’acquisto di un biglietto per il Tesoro, che si trova accanto all’altare principale. Grondante di oro e argento, contiene le reliquie di San Biagio, e 138 altri reliquiari, in gran parte realizzati dalle botteghe degli orafi di Dubrovnik tra il XI e XVII secolo.


Il monastero domenicano

Questa imponente struttura è una gemma architettonica, assolutamente da vedere a Dubrovnik. Costruita in uno stile di transizione gotico-rinascimentale contiene un’impressionante collezione d’arte.

Costruito nello stesso periodo delle fortificazioni della città, nel XIV secolo, l’esterno sembra più una fortezza austera che un complesso religioso. L’interno contiene un elegante chiostro quattrocentesco costruito da artigiani locali su disegni dell’architetto fiorentino Maso di Bartolomeo.

La grande chiesa, a navata unica, presenta alcune vetrate moderne e luminose, e un dipinto di Vlaho Bukovac sopra uno degli altari laterali. Altre opere d’arte inestimabili sono appese nelle stanze fuori dal chiostro.


Palazzo dei Rettori (Knežev dvor)

La Repubblica di Ragusa era governata da un rettore, eletto ogni mese. Quest’ultimo alloggiava nel palazzo dei rettori, dove non riceveva né amici né parenti, dedicandosi interamente al suo compito.

Costruito alla fine del XV secolo, questo palazzo gotico-rinascimentale contiene l’ufficio del rettore, i suoi appartamenti privati, le stanze pubbliche, gli uffici amministrativi e un mastio.

Durante il suo mandato di un mese, il rettore non poteva lasciare l’edificio senza l’autorizzazione del Senato. Oggi, il palazzo è stato trasformato in un museo di storia culturale, con stanze, ritratti, stemmi e monete sapientemente restaurati, evocando la gloriosa storia di Dubrovnik.

Durante il festival estivo, il piacevole cortile interno ospita spettacoli di musica classica. Anche questo palazzo appare nel film Games Of Thrones.


La funivia per il Monte Srđ

Per avere la migliore vista di tutta la città di Dubrovnik, dei suoi tetti di tegole, del mare Adriatico e l’isola di Lokrum, niente batte il panorama che offre la cima del Monte Srđ, che si trova a 412 metri sopra la città.

Potete raggiungere la cima in meno di quattro minuti, con la funivia di Dubrovnik che parte dalla parte nord delle mura della città. Se c’è vento o un temporale in arrivo la funivia non funzionerà.

Un’altro modo per arrivare in cima è salire a piedi, evitando così di pagare 100 kune per il viaggio di andata e ritorno in funivia (13 €). Il miglior momento per salire sulla cima del monte Srđ è quello del tramonto che regala splendidi colori.

Acquista qui il tuo biglietto per la funivia

La grande fontana di Onofrio

La grande fontana di Onofrio fu costruita nel 1438-1444 dall’architetto napoletano Onofrio della Cava. Di tutti i monumenti di Dubrovnik, è forse il più conosciuto. Mentre oltrepassi la Porta Pile, troverai la piazza che contiene la grande fontana di Onofrio.

Faceva parte di un sistema di approvvigionamento idrico la cui fonte era situata a ben 12 km di distanza. Originariamente progettato con molti ornamenti e su due piani, la fontana fu pesantemente danneggiata nel terremoto del 1667.


Lo Stradun 

Cosa vedere a Dubrovnik – Lo Stradun

Lo Stradun (o Placa) è la strada principale di Dubrovnik che va dalla porta Pile al vecchio porto, attraversando tutta la città vecchia e dividendola in due parti.

Questa strada pedonale lastricata si estende per 300 metri ed è molto turistica, con caffè e ristoranti che riempiono tutta la sua lunghezza. Gli edifici che fiancheggiano la strada risalgono alla fine del XVII secolo, ricostruiti dopo il terremoto.

Ad una estremità troverete Piazza Luža. Ogni sera, quattro guardie cerimoniali camminano lungo lo Stradun. Per un momento, ti senti come se fossi tornato indietro nel tempo, nella Repubblica di Ragusa!


Il monastero o convento francescano

Da non confondere con quello domenicano, il monastero francescano è una delle migliori attrazioni da vedere a Dubrovnik perché contiene una delle biblioteche più preziose della Croazia (20.000 libri, tra i quali ci sono circa 1200 manoscritti inestimabili).

Situato vicino alla Porta Pile, all’estremità ovest dello Stradun, il monastero francescano ospita anche una farmacia interessante, la terza più antica d’Europa. Qui i visitatori potranno vedere il misterioso contenuto della farmacia, e prendere lezioni sulla preparazione di erbe e pozioni secondo ricette secolari. La farmacia è in funzione da quando il monastero francescano fu costruito nel 1317.

Mentre la maggior parte della costruzione originale della chiesa fu distrutta durante il terremoto del 1667, il chiostro e i giardini romanici che accolgono i visitatori sono più o meno gli stessi di 500 anni fa.


Il Palazzo Sponza

Questo palazzo rettangolare con una bella loggia risale ai primi anni del 1500 e ha funzionato come un edificio pubblico laico da quando è stato costruito. Fino al XX secolo l’atrio all’interno della porta del palazzo era un luogo di commercio per mercanti e commercianti.

Il Palazzo Sponza fu anche uno dei pochi edifici del Rinascimento a sopravvivere al catastrofico terremoto del 1667, illeso.

Oggigiorno il palazzo funge da archivio della città, con circa 100.000 documenti che risalgono al X secolo.


Le spiagge di Dubrovnik

La maggior parte delle spiagge in questa zona dell’Adriatico è fatta di ciottoli. Anche se non sabbiose sono sempre bellissime con acque limpide color acquamarina che lambiscono la riva, e la pineta o l’architettura storica che fa da sfondo.

Banje è la spiaggia più vicina al centro storico, la più comoda da raggiungere e la spiaggia con la migliore vista delle mura di Dubrovnik.

La piccola isola di Lokrum, a soli 600 metri dalla costa di Dubrovnik, è una riserva naturale protetta ed è anche il più grande parco di Dubrovnik. È un luogo popolare per il nuoto e un ottimo posto dove trascorrere una giornata lontano dalla città. Lokrum è aperto al pubblico da aprile a ottobre.

Lapad è uno dei luoghi più turistici per rilassarsi vicino al mare Adriatico. Questa baia delicatamente arcuata ha una spiaggia moderatamente ampia con ciottoli bianchi e subito dietro la spiaggia c’è una zona pedonale con bar e ristoranti.


L’isola di Lokrum 

Lokrum è la piccola isola di fronte a Dubrovnik. Le autorità cittadine lo hanno trasformata in un parco naturale, diventando così il più grande spazio verde della città.

L’isola è ricoperta quasi interamente da una fitta pineta verde che si può attraversare percorrendo i vari sentieri pedonali. Questi percorsi a piedi conducono anche alla costa, dove incontrerete insenature rocciose con acque ideali per il nuoto. Il vecchio monastero sull’isola è anche un ristorante durante l’estate.

Per arrivarci, potete sfruttare le numerose piccole imbarcazioni che partono dal vecchio porto di Dubrovnik, ma ci sono collegamenti anche dal porto principale della città, situato vicino alla stazione degli autobus.

Un modo davvero divertente per raggiungere l’isola è in kayak (ci sono solo 600 metri da Dubrovnik e Lokrum).

Scopri i Pacchetti Volo + Hotel per visitare la Croazia

 

Cosa fare a Dubrovnik

Cosa vedere a Dubrovnik, le migliori attrazioni

Benvenuto sul sito

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.