Le piramidi di Guimar a Tenerife

Le piramidi di Guimar sono una delle attrazioni più sorprendenti dell’isola di Tenerife. Molto spesso quando si pensa alla piramidi si associano luoghi come l’Egitto e il Messico, ma anche a Tenerife la più grande isola delle Canarie si possono ammirare queste meravigliose costruzione dell’epoca antica.

La scoperta delle piramidi di Guimar parte nel 1991, quando il celebre esploratore Thor Heyerdahl che aveva dimostrato che le imbarcazioni primitive potevano attraversare l’Oceano Atlantico, ha parlato dell’esistenza di piramidi nelle Isole Canarie. Era venuto in questi luoghi mentre stava cercando di trovare ulteriori prove di contatti transoceanici prima di quelli di Cristoforo Colombo. Il più importante complesso conteneva nove piramidi ma adesso ne restano solo sei sull’isola di Tenerife. Esse si trovano nella città di Guimar sulla costa orientale, a circa 40 chilometri a sud della capitale di Santa Cruz de Tenerife. Le piramidi raggiungono un’altezza massima di dodici metri e fanno parte di un complesso più ampio, che comprende piattaforme e vari contenitori, questi ultimi apparentemente usati per gli animali che venivano offerti in sacrificio. Nonostante si abbia scoperto molto di queste piramidi, c’è molta polemica sulla data effettiva e su chi ha costruito queste meravigliose strutture.

Gli studi hanno rivelato che le piramidi sono state allineate ai solstizi del sole invernali ed estivi, sottolineando ancora una volta che molte, se non tutte le piramidi hanno una componente astronomica. Ogni 21 Giugno, nel Parco Etnografico si può osservare (tempo permettendo) il fenomeno del doppio tramonto quando il sole scompare dietro le montagne di Anaga, per poi apparire di nuovo ed infine tramontare una seconda volta in un piccola nicchia, che in effetti sembra essere stata appositamente scavata nella montagna a tale scopo.

Il parco comprende, oltre alle piramidi, anche il museo Casa Chacona nel quale si presenta un esposizione delle piramidi di tutto il mondo, evidenziano le caratteristiche in comune di vari oggetti e sculture che dimostrano la teoria del parallelismo culturale.

Vi è anche un auditorium dove vengono proiettati documentari sulle spedizioni transoceaniche in sei lingue diverse e con annessa una sala dove vengono presentate quattro delle barche con cui Thor Heyerdahl ha attraversato i principali oceani del pianeta.

In un giardino circostante di 20.000 metri quadrati, vengono presentati i prodotti principali delle esportazioni dell’isola o gli esemplari più particolari e unici di flora, che vivono unicamente nelle isole Canarie o in poche altre isole.

L’esposizione sull’isola di Pasqua si propone di far conoscere una delle storie più belle ed emozionanti del mondo. I risultati della società polinesiana, che per più di un millennio ha sviluppato una cultura spettacolare nella lontana e piccola Isola di Pasqua.

Il Giardino Segreto nei suoi 1500 metri quadrati ospita oltre 70 specie di piante velenose da tutto il mondo, una mostra unica nelle suo genere, che contiene alcune delle piante più pericolose del mondo.  Il Giardino Segreto è stato concepito per promuovere la conoscenza e la conservazione di questa collezione botanica.

Il parco offre anche la possibilità di riposarsi nelle area relax e picnic, ed organizzare la presentazioni di eventi con cocktail, cene di gala e cene a tema. La struttura è aperta ogni giorno dalle 9.30 del mattino fino alle 6 del pomeriggio.

Per maggiori informazioni sulle Piramidi di Guimar di Tenerife:

Calle Chacona, s / n. 38500 Güimar-Tenerife

Tel:. +34 922 514 510 Fax: +34 922 514 511

Email: piramides@piramidesdeguimar.es

Sito web ufficiale : www.piramidesdeguimar.es

Le piramidi di Guimar a Tenerife

Le piramidi di Guimar a Tenerife

 

Rispondi