By TDT [GFDL or CC BY-SA 4.0 ], from Wikimedia Commons
By TDT [GFDL or CC BY-SA 4.0 ], from Wikimedia Commons

Durante la bassa stagione, con il ritorno alla calma dopo Natale e prima delle incredibili celebrazioni pasquali, la Spagna ha trovato un’altra occasione per festeggiare: il carnevale.

La celebrazione del carnevale è una vestigia dei riti pagani che celebravano la fine dell’inverno, esaltavano la fertilità e si mescolavano alla dissolutezza prima della quaresima. È un momento in cui “tutto è permesso”.

I carnevali più famosi sono quelli di Tenerife, Cadice e Sitges che hanno un grande impatto oltre i nostri confini. Ma praticamente in ogni angolo della Spagna ci sono centinaia di tradizioni e leggende interessanti che sono sopravvissuti nel corso dei secoli.

Tutti hanno in comune il desiderio di divertimento e di omaggio ai costumi dei nonni. Hanno inizio il giovedì sera fino al martedì di carnevale. Il giorno seguente, il Mercoledì delle Ceneri, si celebra la sepoltura della sardina, che abbandona il carnevale lasciando il posto all’inizio della Quaresima, un periodo di quaranta giorni prima della Pasqua cattolica.

Se ancora non sai dove trascorrere questa festa divertente e pazza, ti suggeriamo alcune destinazioni piene di umorismo, divertimento e curiosità dove festeggiare il carnevale in Spagna.

Dove festeggiare il carnevale in Spagna?

Il carnevale è celebrato in varie parti della Spagna, ma il più grande e più spettacolare si può trovare nelle Isole Canarie. Altre mete imperdibili dove festeggiare il carnevale sono nella storica città di Cadice, in Andalusia, nei verdi paesaggi dalla Galizia e sulle rive del Mediterraneo, a Sitges.

Carnevale di Santa Cruz de Tenerife

Carnevale di Tenerife

L’isola di Tenerife è l’isola più grande dell’arcipelago delle Canarie. Situata a pochi km dalla costa occidentale africana, gode di un clima unico al mondo. Gli sbalzi della temperatura durante l’anno sono veramente bassi, regalando a Tenerife il nome “l’isola dell’eterna primavera”. E’ un luogo ideale per chi ama stare a contatto con la natura.

Ogni anno tra gennaio e marzo si svolge il famosissimo Carnevale di Tenerife, che dopo il carnevale di Rio de Janeiro è considerato il secondo per importanza. Esso si svolge in tutta l’isola di Tenerife ma l’apice della festa si ha nella città di Santa Cruz de Tenerife.

I festeggiamenti durano dall’apertura del Carnevale fino alla chiusura, quasi senza interruzioni. Sono milioni gli europei che trascorrono ogni anno le loro vacanze nell’isola in questo periodo, anche per sfuggire dal freddo che specialmente a febbraio abbraccia tutta l’Europa.

Carnevale di Gran Canaria

Concorso di trucco corporale a Las Palmas- Foto Credit: El Coleccionista de Instantes, via Flirck

Gran Canaria, nonostante alcune differenze, è molto simile in bellezza e nel clima a Tenerife. Gran Canaria ha bellissime spiagge, quartieri storici attraenti nella capitale, Las Palmas, un’atmosfera calda e unica nella città spiaggia di Las Canteras e tanto altro.

I villaggi dell’interno di Gran Canaria sono molto piacevoli alla vista e il paesaggio è epico, quasi simile a quello dell’Arizona. Gli isolani vantano le migliori viste sul mega vulcano di Tenerife, il Monte Teide con il suo imponente cratere vulcanico.

Le celebrazioni del Carnevale di Gran Canaria di solito si svolgono tra i mesi di gennaio e febbraio. Alcuni dei più popolari festeggiamenti sono le gare di Drag Queen, l’elezione della Regina del Carnevale, i colorati spettacoli di danza, le competizioni dei bambini e naturalmente bellissime sfilate di strada e grandi folle in costume in festa fino alle prime ore del mattino.

Il giorno di festa più importante è il martedì di carnevale (il nostro Martedì Grasso), seguito dalla cerimonia di chiusura del Mercoledì delle Ceneri, dove si svolge l’Entierro de la Sardina o la Sepoltura della Sardina per dire addio ai piaceri della vita prima dell’inizio della Quaresima.

Il carnevale di Cadice

Carnevale in Spagna – Cadice, Foto Credit: FOTOGRAFÍAS CANAL SUR RADIO y TELEVISION, Via Flirck

La città di Cadice è stata ispirata dal carnevale di Genova, in Italia. Storicamente, le città di Cadice e Genova hanno avuto molti rapporti commerciali, il che ha portato molti italiani a stabilirsi nella città andalusa. La nostalgia ha portato questi genovesi a iniziare ad imitare le proprie celebrazioni di carnevale, ma in Spagna. Queste festività sono diventate rapidamente popolari e il carnevale di Cadice è oggi uno dei più grandi carnevali di tutta la Spagna.

Al carnevale di Cadice, il travestimento non è davvero un’opzione. Truccarsi, trasformarsi in un personaggio famoso e farsi coinvolgere nella follia sono parte integrante dell’esperienza carnevalesca.

Carnevale di Sitges

Carnevale in Spagna – Sitges – Foto Credit: Press Cambrabcn via Flirck

Il Carnevale di Sitges è uno dei carnevali celebrati in Catalogna e con oltre 100 anni di storia uno dei più emblematici del paese. Con 44 carri, 2.200 persone e 7 giorni di attività ricreative, il Carnevale di Sitges accoglie più di 300.000 persone ogni anno: uno dei carnevali più famosi in Spagna, celebrato ininterrottamente dal 1976.

Il Carnevale di Sitges è uno show fiammeggiante, colorato, pazzesco e con un’atmosfera calda, una gigantesca festa di sette giorni.

Il carnevale della Galizia

Carnevale in Spagna – Galizia

Il carnevale della Galizia, chiamato “Entroido” galiziano, è molto diverso dai carnevali di Tenerife, Cadice e Sitges. Ogni villaggio in questa regione della Spagna nordoccidentale organizza il suo carnevale con temi diversi, storici e tradizionali, e non i temi tipici del carnevale moderno.

La maggior parte dei carnevali più grandi e interessanti della Galizia si svolge nella provincia di Ourense. Le “fariñadas” (lotte della farina) e la figura mascherata del “Cigarrón” sono gli elementi più tipici del Carnevale di Verín (Ourense).

Il carnevale di Laza è il più antico carnevale del mondo e il carnevale di Xinzo è il carnevale più lungo d’Europa. I personaggi principali del carnevale sono i “peliqueiros” con il loro costume particolare e pesante poiché pesa circa 20 chili.

La sepoltura della sardina e la fine del carnevale

Non importa dove tu scelga di celebrare il carnevale, finiscono tutti allo stesso modo, con la curiosa tradizione dell’Enterro della Sardina o della Sepoltura della Sardina. Durante questo evento, un’enorme sardina fatta con stracci o cartapesta attraversa le strade. Infine, viene bruciato in un enorme falò, di solito seguito da fuochi d’artificio.

Una settimana strana ma affascinante di celebrazioni e tradizioni. Il carnevale è davvero una festa unica ed emozionante e offre ai visitatori una finestra sulla cultura e sulle tradizioni spagnole, così come sul loro amore per la festa!

Se andrai in Spagna a febbraio, cerca di partecipare a una di queste incredibili feste di strada!

 

By TDT [<a href="http://www.gnu.org/copyleft/fdl.html">GFDL</a> or <a href="https://creativecommons.org/licenses/by-sa/4.0">CC BY-SA 4.0 </a>], <a href="https://commons.wikimedia.org/wiki/File:Carnaval_1.jpg">from Wikimedia Commons</a>
By TDT [GFDL or CC BY-SA 4.0 ], from Wikimedia Commons

Benvenuto sul sito

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.